in

Abolizione ora legale: cosa succede in Italia, da quando sarà in vigore

Confermata in Europa l’abolizione dell’ora legale. Il Parlamento europeo ha ribadito la cancellazione del passaggio da un orario all’altro. Un cambiamento che tuttavia interesserà l’Italia e altri paesi dell’UE soltanto a partire dal 2021. Spetterà agli Stati membri stabilire quale tra i due orari sarà giusto adottare. Per il 2019 dunque tutto resta com’è, del resto gli eurodeputati avevano già chiesto tempo fa di spostare la data di entrata in vigore del nuovo regime di qualche anno. A votare a favore dell’abolizione dell’ora legale sono stati 410 eurodeputati, 192 i contrati e 51 le astensioni. Contrari la maggior parte degli italiani, eccetto Raffaele Fitto, Alessandra Mussolini, Barbara Spinelli, Marco Affronte, Michela Giuffrida; astenuti invece Nicola Caputo e Antonio Panzeri.

Abolizione dell’ora legale confermata ma rinviata al 2021

Qualcuno di voi ricorderà che la proposta era stata avanzata nel 2018 a seguito di un sondaggio tra i cittadini europei, che avevano scelto di abolire dell’ora legale. Forte di questo risultato il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker aveva deciso allora di presentare la proposta di cancellazione che, all’inizio si pensava potesse partire già nel 2019. Bisognerà invece attendere il 2021 e toccherà ai singoli Stati decidere cosa fare: chi manterrà l’ora legale dovrà spostare le lancette per l’ultima volta a marzo 2021, chi invece manterrà l’ora solare lo farà pure a ottobre 2021. L’unificazione delle disposizioni sull’ora legale in Ue era stata introdotta nel lontano 1980.

Ora legale 2019: quando entra in vigore in Italia

L’ora legale 2019 entrerà in vigore nella notte fra sabato 30 e domenica 31 marzo 2019. Alle ore 2 dovremo spostare le lancette dell’orologio avanti di un’ora, alle ore 3. Perderemo così purtroppo un’ora di sonno che tuttavia andremo a recuperare ad ottobre. Nella notte fra il 26 e il 27 ottobre 2019 riporteremo gli orologi indietro di un’ora e dovremo tornare così all’ora solare. Ad ogni modo quella di marzo potrebbe essere la penultima volta del cambio legale. L’Italia potrebbe, infatti, uniformarsi agli altri paesi.

leggi anche l’articolo —> Copyright nuova normativa: cosa cambia, tutto quello che c’è da sapere

Copyright nuova normativa: cosa cambia, tutto quello che c’è da sapere

Giovane milionario offre lavoro dei sogni: cerca un assistente per girare il mondo