in

Abusata a 11 anni dalla madre e dal patrigno, va a vivere col padre naturale e lui la violenta

Davvero una storia scabrosa, di violenza inaudita. Protagonista una ragazza italiana di 20 anni, che da bambina per anni è stata abusata dal patrigno della madre, poi appena maggiorenne ha dovuto subire le molestie del padre naturale. Un incubo ad occhi aperti, un’infanzia sporcata dalla perversioni degli adulti, che facevano parte del suo mondo. All’improvviso una mano tesa, quella di un’insegnante, che resasi conto del dramma della giovane alunna, l’ha spinta a denunciare.

leggi anche l’articolo —> Abusata per 13 anni da un prete. Tre volte incinta, mi ha fatto abortire!», dichiarazioni choc al summit in Vaticano

Abusata a 11 anni dalla madre e dal patrigno, va a vivere col padre naturale e lui la stupra

Come riporta “Leggo”, la ragazzina ha subito violenze sin dall’età di undici anni. La madre, il padre e il patrigno della ragazzina sono stati arrestati dai carabinieri per violenza sessuale. La donna e il compagno avrebbero abusato della giovane quando aveva appena compiuto undici anni, mentre il padre quando la figlia aveva raggiunto la maggiore età. In virtù di questo la donna e il compagno sono accusati di violenza sessuale su minore, il padre invece di violenza sessuale. La vicenda è venuta alla luce soltanto ad aprile del 2019, dopo che la giovane, stanca degli abusi del patrigno, avvenuti in presenza della madre, era andata a vivere con il padre naturale, che a sua volta però l’ha stuprata.

leggi anche l’articolo —> Argentina, bambina di 11 anni violentata dal “nonno” e costretta a partorire: «Toglietemi quello che mi ha messo nella pancia!»

Un incubo ad occhi aperti: dramma familiare nel Genovese

Una storia da film dell’orrore: i fatti si sono svolti tra il Tigullio e il Levante ligure. A coordinare l’inchiesta il pubblico ministero Gabriella Dotto, la quale ha stabilito che anche la moglie del padre naturale non può avvicinarsi alla ragazza perché nel corso della convivenza l’avrebbe costretta a fare le pulizie in casa e in alcune occasione l’avrebbe pure picchiata. A far scattare le indagini, come dicevamo in apertura, i sospetti di un’insegnante della ragazza, che si è resa conto che la sua studentessa era stata vittima di violenza. La docente l’ha accompagnata in ospedale dapprima, dove i medici hanno confermato che la giovane era stata abusata, poi dai Carabinieri. La ragazzina ha confessato di avere vissuto sempre con la madre e che da quando aveva undici era stata costretta a subire le violenze continue del patrigno alla presenza della donna che l’ha messa al mondo e che avrebbe dovuto proteggerla da tutto e tutti. Diventata maggiorenne, dopo essersi confidata con alcuni amici, la ragazza aveva così deciso di andare a vivere con il padre naturale. Purtroppo per lei terminato un incubo ne è iniziato un altro: l’uomo, che non frequentava da quando aveva 4 anni, ha accolto con la nuova moglie la figlia per poi però cominciare a molestarla. Per un anno la convivenza era proseguita senza difficoltà, ad aprile scorso lo stupro. La giovane al momento si trova in una struttura protetta. Ora forse troverà un po’ di serenità.

leggi anche l’articolo —> Torino, mamma investe per sbaglio la figlia di un anno nel cortile di casa: bimba muore sul colpo

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Giulia De Lellis in costume su Instagram: spunta tatuaggio hot

Alessandra Amoroso Instagram, la foto sexy in costume conquista tutti