in ,

Accadde Oggi, 13 Febbraio 1895: dall’idea dei fratelli Lumière, nasceva il cinematografo

Era il 13 Febbraio 1895 quando nasceva il cinematografo, l’idea dei fratelli Lumière che ha rivoluzionato il mondo dello spettacolo e dell’intrattenimento ma anche la società: ecco la storia del padre del cinema moderno.

Auguste e Louis Lumière depositarono i brevetti del cinematografo il 13 Febbraio 1895 descrivendolo, in modo molto tecnico, come un “Appare il servant à l’obtention et à la vision des épreuves chronophotographiques” ovvero un Apparecchio per l’ottenimento e la visione test cronofotografici”: nasceva così quello che tutti conosciamo come cinema. L’apparecchio di ripresa e riproduzione della realtà in movimento non nacque subito con il nome di “cinematografo”: secondo consiglio di Antoine Lumière, padre dei due fratelli, il nome più adatto sarebbe dovuto essere “Domitor” ovvero “Dominatore”, ad indicarne l’importanza innovativa e rivoluzionaria. Per quanto importante, l’idea di Auguste e Louis non nacque “dal nulla”: nell’Europa del XIX Secolo, infatti, erano molte le idee e le invenzioni atte alla riproduzione di immagini in movimento, dal kinetoscopio di Edison alle sperimentazioni dei fratelli Alinari a Firenze e al Kinotografo di Filoteo Alberini.

La rivoluzione venne però segnata dal cinematografo dei fratelli Lumière che, poco più di un mese dopo l’aver depositato i brevetti, presentarono a Parigi il loro primo film. In Italia, invece, la prima riproduzione di immagini in movimento con un cinematografo lumière avvenne nel 1895 nella piazza di Palazzo Pitti a Firenze, in occasione della Mostra dell’Arte e dei Fiori. Il cinematografo è stata una delle invenzioni più importanti del Novecento, fondamentale tanto per l’industria quanto per la politica: è di Benito Mussolini la celebre frase “Il cinema è l’arma più forte”.

Claudio Ranieri Premier League

Arsenal – Leicester: probabili formazioni e ultime news Premier League

donna uccisa in casa da cliente

Omicidio a Fiume Veneto: operaio ammazzato di botte davanti casa