in ,

Accadde oggi: 40 anni fa moriva Agatha Christie, signora del mistero

“Signora del mistero”, penna impareggiabile, creatrice di personaggi senza tempo e trame perfettamente bilanciate: ricorre oggi l’anniversario della morte di Agatha Christie. Era il 12 gennaio 1976 e senza troppi colpi di scena e finali contorti, l’86enne scrittrice britannica si spegne a Wallingford nella sua casa di campagna, forse stroncata dall’Alzheimer, come di recente sostenuto da alcuni studiosi canadesi.

“La donna che, dopo Lucrezia Borgia, è vissuta più a lungo a contatto col crimine”, come la descrisse Winston Churchill, ha conquistato il mondo, ottenendo un patrimonio di oltre 20 milioni di sterline, con 93 romanzi, 17 commedie tradotti in 45 lingue, più di due miliardi di copie vendute e moltissimi adattamenti cinematografici e televisivi. Cosa sarebbe stato il mondo del giallo senza Hercule Poirot e Miss Marple? Per non parlare poi di capolavori intramontabili come “Dieci piccoli indiani” e “Assassinio sul Nilo”.

Agatha Mary Clarissa Miller, vero nome della nota giallista, sognava da ragazzina di  diventare una cantante lirica, ma, oseremmo dire fortunatamente, dopo aver prestato servizio come volontaria presso l’ospedale inglese di Torquay durante la prima guerra mondiale, la sua vita prende una piega del tutto inaspettata. Le nozioni apprese su medicinali e veleni durante il periodo belligerante, le saranno di grande aiuto per la stesura di molti dei suoi romanzi. Agatha Christie ebbe due uomini nella sua vita: il primo amatissimo Archie Christie, di cui mantenne il cognome anche dopo il divorzio e l’archeologo Max Mallowan, conosciuto su di un treno verso Baghdad, quello che le diede l‘ispirazione per creare il suo già grande capolavoro, “Assassinio sull’Orient Express”.

Lush offerte di lavoro 2016

Lush lavora con noi 2016: offerte di lavoro a Milano, Napoli e altre città

Concorso Oss Verona

Concorso OSS Calabria 2016: bando, requisiti e scadenze, 300 posti a Catanzaro