in ,

Accadde oggi, il 26 Gennaio 1961 nasceva Daniele Luttazzi: il compleanno dell’irriverente comico italiano

Celebriamo oggi il compleanno di Daniele Luttazzi, uno dei comici più irriverenti del mondo dello spettacolo italiano: dalla musica al teatro sino ai libri, l’eclettico artista nasceva il 26 Gennaio 1961 a Santarcangelo di Romagna.

Daniele Luttazzi è nato 55 anni fa a Santarcangelo di Romagna, piccolo borgo situato nell’entroterra riminese, con il nome di Daniele Fabbri: “Luttazzi”, infatti, è stato da lui utilizzato come cognome d’arte in onore di Lelio Luttazzi, grande showman e direttore d’orchestra italiano. Dopo la scuola dell’obbligo e gli studi al liceo classico, Daniele Luttazzi prende una via completamente differente a quella che conosciamo noi oggi iscrivendosi alla facoltà di medicina dell’Università di Modena: al termine del suo percorso di studi consegnerà una tesi sperimentale senza discuterla per protestare contro le baronie universitarie. Un’indole rivoluzionaria, insomma, che ha mantenuto anche successivamente e sino ad oggi nella sua carriera da comico: l’esordio di Daniele Luttazzi è datato 1988 nel programma televisivo D.O.C. e successivamente nel “Maurizio Costanzo Show”, spettacolo che abbandonerà presto per protesta contro quella da lui definita come “TV del dolore”.

Nonostante la partecipazione ad altri programmi televisivi e la pubblicazione di una parodia di “Va’ dove ti porta il cuore” di Sussana Tamaro, Luttazzi inizia ad essere conosciuto dal grande pubblico nel 1994 – 1995: in quegli anni, infatti, diventa uno dei protagonisti del programma tv “Magazine” (Rai 3) curando le rubriche Sesso con Luttazzi, La Piccola Biblioteca e La cartolina di Luttazzi. Gli anni successivi sono segnati sia da grandi successi, da Barracuda a Satyricon, sia da lunghe e complicate questioni politiche che lo portano più volte in tribunale: la sua satira politica, comunque,  continuerà anche negli anni a venire nonostante le ridotte apparizioni televisive. Nel 2015, infine, pubblica Bloom Porno-Teo-Kolossal”, il romanzo satirico che spiega essere “il secondo di una trilogia satirica il cui bersaglio extraletterario è il popolaccio italiano, che si merita tutto il male che gli capita, poiché considera indice di massima furbizia l’essere complice del potere che lo vessa, e vivere all’accatto di prebende più o meno fortunose”.

San Valentino 2015 Verona offerte

San Valentino 2016 a ‘Verona in Love’: eventi e offerte low cost per un weekend d’amore

Giornata Memoria eventi Milano, Roma e Firenze

Giorno della Memoria 2016: eventi a Roma, Milano, Torino e altre città per non dimenticare