in ,

Acido folico in gravidanza: un alleato per le future mamme, ecco perché è importante

L’acido folico è un alleato prezioso per le future mamme, una sostanza che è in grado di donare numerosi benefici soprattutto ai piccoli nel grembo materno. A ribadire la sua importanza è stato Paolo Salerno, ricercatore del Centro nazionale malattie rare dell’Istituto della Sanità durante il convegno tenutosi a fine luglio all’Expo a Milano organizzato dal Ministero della Salute, “Stili di vita corretta, alimentazione in gravidanza e prevenzione delle patologie congenite”.

Uno dei vantaggi dell’assunzione di questa importante vitamina del gruppo B è la riduzione del 70% del rischio dello sviluppo nel neonato di alcune malformazioni del sistema nervoso centrale, tra le quali la spina bifida. Inoltre, una sua insufficienza durante il periodo di gestazione potrebbe anche favorire il parto prematuro o ancora lesioni placentari. L’assunzione di una quantità di acido folico pari circa a 0,4 milligrammi al giorno è un’azione da considerare anche se si ha in programma una gravidanza, assumendo questa quantità almeno un mese dello stato dolce attesa sino al terzo mese di gestazione.

Una dieta ricca di frutta e verdura, cibi che contengono questa vitamina è necessaria, bietole, broccoli, kiwi, fragole, arance, carciofi asparagi sono alcuni alimenti da assumere. Il fabbisogno di acido folico in gravidanza non può essere soddisfatto solo con questo tipo di cibi, infatti, è necessario un integratore che lo specialista di fiducia sarà in grado di consigliere.

Photo credit: Anna Omelchenko/shutterstock

Marco Belinelli

Basket, Italia-Lettonia 82-63 alla Tbilisi City Hall Cup: brilla Belinelli

vacanze Ferragosto 2015 low cost

Ferragosto 2015 low cost: dove andare e cosa fare con la famiglia, idee economiche e divertenti