in

Acqua di rose: tutta home-made

L’acqua di rose si può utilizzare per profumare gli ambienti, come tonico per la pelle, può anche essere un regalo piacevole per parenti o amici, una scelta sempre gradita. Creare la propria acqua di rose è molto facile, servono pochi ingredienti e qualche oggetto.

profumo e delicatezza

Munirsi di alcune boccettine di vetro, della dimensione desiderata, quelle piccole sono sempre delicate. Servono 5 rose, un pentolino, un colino, della carta assorbente oltre alle boccettine. Per prima cosa bisogna staccare i petali delle rose uno ad uno, buttando via la parte terminale bianca del petalo. Le rose devono essere rigorosamente fresche. Prendere i petali e porli sopra alla carta assorbente, lasciandoli respirare per circa 30 minuti. Pesare i petali, metterne circa 50 grammi (non di più), dentro ad un pentolino e coprirli con un litro d’acqua.

Far bollire l’acqua con i petali dentro, filtrarla con un colino e lasciare i petali in infusione per una decina di minuti. L’acqua di rose sarà pronta, basterà dividerla equamente all’interno dei vasetti. Qualche petalo di rosa può essere anche inserito nelle boccettine. Ottima scelta per un regalino pensato e profumato, fatto con le proprie mani.

Galatasaray facebook(1)

Turchia: il Galatasaray ha ricordato i minatori morti a Soma (Video)

cos'è italicum

L’Arena puntata 18 maggio, Renzi a Giletti: “non mandiamo buffoni in Europa”