in ,

Acquistare casa, le città più convenienti dove fare affari secondo gli ultimi dati

L’effetto della crisi economica ha avuto non poche conseguenze nel mercato degli immobili, dalla diffusione di sistemi alternativi di compravendita all’inevitabile contrazione dei prezzi del mercato immobiliare. Nonostante il calo dei prezzi di vendita, secondo gli ultimi dati elaborati dall’Osservatorio sul mercato immobiliare residenziale italiano condotto da Immobiliare.it, è stato registrato un freno nella riduzione dei prezzi: a confermarlo è il dato dell’ultimo trimestre marzo-giugno 2015, in cui il calo è stato pari ad appena l’1,1%.

Gli affari più convenienti nell’acquisto di immobili sono quelli conclusi al Sud, dove si è registrato il calo più consistente dei prezzi richiesti con una riduzione annua del 7,8% (-9,4% in Sicilia). Diverse però le regioni che stanno riuscendo a contenere questo calo, a partire dal Mezzogiorno dove nell’ultimo semestre si è registrato un calo ridotto pari al 2,1%. Il Centro Italia, e in particolare il Lazio, hanno visto ridurre maggiormente i prezzi degli immobili, rispettivamente con -2,6% e -3%. Al Nord i prezzi sono invece calati soltanto del 2,2%, con Lombardia e Veneto in testa alle regioni che hanno perso meno, rispettivamente l’1,9% e lo 0,5%.

Nell’ultimo semestre il calo dei prezzi maggiore è stato registrato nelle piccole città, a differenza delle grandi città che hanno sofferto maggiormente nell’ultimo anno. Nello specifico, Venezia e Catanzaro sono le città dove i prezzi degli immobili sono aumentati in misura minore. Proprio il capoluogo della Calabria risulta essere il meno costoso di tutta Italia (media di 1.218 euro al metro quadro), seguito da Campobasso (media al metro quadro pari a 1.302 euro) e Potenza. Bologna è invece la città più stabile: il semestre da dicembre 2014 a giugno 2015 ha visto scendere i prezzi degli immobili residenziali di appena lo 0,6%, con addirittura un aumento dell’1% negli ultimi tre mesi del 2015. Capoluogo più caro d’Italia è invece Firenze con i suoi 3.590 euro al metro quadro, nonostante il calo semestrale dell’1,8%, seguita da Milano con una media di 3.445 euro al metro quadro.

Photo credit: DenPhumi/Shutterstock

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

morta donna massacrata dai ladri

Crolla cupola chiesa in Molise: un morto e due feriti

Jobs Act

Jobs Act e cassa integrazione: ecco che cosa cambia