in

Addio a Giuliano Gemma

Ieri ci ha lasciato Giuliano Gemma. L’attore settantacinquenne è deceduto ieri in un incidente d’auto.
Ancora alto, dritto come un giunco, Giuliano aveva iniziato la sua carriera nel cinema proprio grazie alla sua prestanza fisica, che gli permise di cimentarsi nel difficile lavoro di stuntman.
Venne quindi notato da Dino Risi e in seguito dal regista Williamo Wyler, che lo ingaggia come un centurione per le riprese di Ben-Hur.

Il vero lancio inizia con una pellicola di Duccio Tessari Arrivano i titani, in seguito ottiene anche una parte ne Il Gattopardo di Luchino Visconti, dove recita a fianco della star Alain Delon e ad un altro giovane emergente, un “certo” Mario Girotti che, come Giuliano, otterrà un grandissimo successo con il western all’italiana, in coppia con Bud Spencer.
Stiamo ovviamente parlando di Terence Hill, l’avrai capito.
Fra l’altro anche Giuliano Gemma ha lavorato con il gigante Bud, in un delizioso film del 1973 per la regia di E. B. Clucher, Anche gli angeli mangiano fagioli.

Giuliano si è distinto anche in ruoli drammatici come ne Il deserto dei tartari o ne Il prefetto di ferro di Pasquale Squitieri in cui Gemma è il prefetto Cesare Mori, inviato a Palermo da Mussolini per combattere la Mafia.

L’incidente occorso a Giuliano è avvenuto mentre l’attore si stava recando a Civitavecchia per una serata da trascorrere con gli amici. La serata è finita in tragedia: prima lo scontro con una BMW, la corsa all’ospedale con Giuliano in arresto cardiaco, il tentativo di rianimazione e poi il decesso pochi attimi dopo.

Qui sotto ti proponiamo un’intervista rilasciata dal simpatico attore alcuni mesi fa su RaiSat.

Ciao Giuliano, ci mancherai!

Seguici sul nostro canale Telegram

Anticipazioni Il segreto venerdì 4 ottobre: Pepa e Alberto discutono

Stasera in diretta Tv: Baciamo le mani, Virus e Il Caimano