in ,

Addio a Puccio Corona, il noto condutture di Uno Mattina

Il noto giornalista Rai, famoso anche per aver condotto trasmissioni come Lineablu e Uno Mattina, se n’è andato nel pomeriggio di questo ultimo giorno del 2013 all’età di 71 anni.

puccio-corona

A darne la notizia è stato lo stesso amico storico Paolo Giannantonio, anch’egli giornalista e conduttore alla Rai. Corona, fratello del giornalista Vittorio e zio dell’altrettanto noto Fabrizio Corona, era nato a Catania il 9 Aprile del 1942Figlio d’arte (il padre era responsabile della cronaca presso il quotidiano La Sicilia), Puccio inizia la sua carriera occupandosi di sport minori, mentre studia per conseguire la laurea in Scienze politiche.

Successivamente, diventa giornalista a tutti gli effetti a soli 24 anni, dove inizia a collaborare nella redazione Rai di Catania. Dal 1976 entra a pieno titolo nella azienda di Viale Mazzini, dove lavora principalmente come inviato sportivo (per 90′ minuto e La Domenica Sportiva). Ma si occupa anche di cronaca nera in modo attivo soprattutto nel TG1 e TG2.

puccio-3

Ma la notorietà tra il pubblico televisivo la ottiene con la conduzione di Uno Mattina, dal 1989 al 1994, affianco a Livia Azzariti. Il successo si consolida in modo più forte con Lineablu, una nuovissima trasmissione sul mare e sulle località più belle della Penisola, ideata e condotta dallo stesso giornalista catanese. Nel ’98 ritorna alle sue origini di inviato speciale nel TG1. Nel 2001 torna nei panni di conduttore, questa volta di Uno Mattina Estate, insieme a Monica Lofreddi. Poi gli è stata affidata la conduzione del TG1 ed, infine, nel 2005 si è trasferito sulla seconda rete Rai dove ha condotto la trasmissione Vivere il mare.

Nel 2007, dopo aver condotto diverse edizioni del TG1, Puccio Corona lascia la Rai per godersi la pensione. Purtroppo, il destino ha voluto che ciò accadesse solo per breve tempo.
Resteranno sempre impressi negli occhi dei milioni di telespettatori di diverse generazioni, i modi gentili ed eleganti di questo grande giornalista.

Addio Puccio!

Nato lo stesso anno in cui l'uomo sbarcò sulla Luna, l'autore ha intrapreso, all'inizio della propria adolescenza, gli studi scientifici, conseguendone la maturità verso la fine degli anni '80. Da oltre 20 anni ha incominciato a lavorare nel campo dell'ICT, senza trascurare il proprio impegno in diverse attività sociali (in Croce Rossa, presso la Mensa don Tonino Bello e come educatore in Azione Cattolica).

Fabrizio Miccoli

Video – Serie A: i gol più belli della stagione 2012-2013

Sarà il duello che infiammerà il 2014