in ,

Addio a Telecom Italia, passa il testimone agli spagnoli di Telefonica

Dopo una lunga notte di trattative si è stabilito che in una prima fase, la società “Telefonica” sottoscriverà un aumento di capitale per complessivi 324 milioni di euro a 1,09 euro per azione. L’accordo di Telefonica con Generali, Mediobanca e Intesa Sanpaolo consegna in mani spagnole la maggioranza relativa del principale gruppo italiano di telecomunicazioni.

Prima di procedere al definitivo raggiungimento del controllo sulla società, ci sarà un aumento del capitale sociale per 323 milioni di euro, le azioni Telecom saranno valorizzate per 1,09 euro per azione, in questo modo al gruppo spagnolo sarà garantita una partecipazione azionaria del 66% di Telco.
telecom italia


Saranno queste le risorse principali per cui Telco potrà rimborsare una buona parte dell’indebitamento bancario in scadenza per il prossimo novembre. Il restante debito che ammonta a 700 milioni di euro, sarà finanziato da Intesa San Paolo e Mediobanca.

Riguardo il piano occupazionale, non ci dovrebbero essere conseguenze, almeno quanto confermato all’amministratore delegato di Telecom, Marco Patuano, che poche ore prima dell’intesa aveva rassicurato: “Non sono intenzionato a licenziare proprio nessuno», aggiungendo però che serve «un modello sostenibile nel lungo termine, che favorisca gli investimenti e quindi regole stabili pro-competitive e pro-investimenti”. Poco rassicurante invece la polemica dei sidacati, secondo loro 16mila posti di lavoro sarebbero a rischio.

Seguici sul nostro canale Telegram

Linea Gialla conduce Salvo Sottile

Anticipazioni “Linea Gialla”: dalla strage dei ricercatori dell’Università di Catania alla “Terra dei fuochi”

Striscia la notizia

Striscia la notizia: nell’edizione rivoluzionaria ha esordito la coppia al femminile