in

Addio a Guglielmo Prima, simbolo del Rugby livornese e nazionale

Guglielmo Prima era una celebrità nella sua Livorno e non solo per meriti sportivi. Il suo carattere e arcigno, la sua grinta unita al suo senso dell’umorismo incarnano alla perfezione uno spirito tipico della città Toscana, e per questo era amato da tutti.

Prima è stato una grande terza linea nel Rugby Livorno anni ’60. Un giocatore non particolarmente alto e pesante ma dotato di grande velocità e di una straordinaria tenacia. Il suo legame con la palla ovale era viscerale e profondo, un vero e proprio amore.

Negli anni Prima ha dato tantissimo al Rugby in veste di allenatore portando Livorno ai vertici nonostante le scarse risorse economiche. Un uomo di campo in grado di insegnare il Rugby come pochi e di plasmare il carattere dei giocatori. Tra gli altri ha creato campioni come i fratelli Fabrizio e Fabio Gaetaniello, Gianluca Guidi, Andrea De Rossi o il compianto Luca Terreni.

Prima è stato anche coach della nazionale under 21, contribuendo alla crescita di giocatori come Mauro Bergamasco, Fabio Ongaro, Maurizio Zaffiri e Salvatore Perugini.

La sua attività di allenatore e uomo di campo ha attraversato epoche che hanno visto il Rugby evolversi. Oltre a Livorno Prima aveva ottenuto promozioni importanti anche con i Cavalieri di Prato.

Start Upper ed esperto di imprese tecnologiche, 42 anni, laurea e master ottenuto in Gran Bretagna. Vive a Livorno ma viaggia spesso tra Milano e Torino.

Alfa Romeo Stelvio Veloce

Alfa Romeo Stelvio Veloce caratteristiche e scheda tecnica: ecco come sarà [FOTO]

roberta ragusa ultime notizie

Roberta Ragusa news marito condannato: Antonio Logli potrebbe essere arrestato molto presto