in ,

Addio a Jules Bianchi: il pilota di F1 si è spento nella notte dopo 9 mesi di coma

È morto nella notte il pilota francese di Formula 1, Jules Bianchi, in stato vegetativo dallo scorso ottobre in seguito ad un incidente verificatosi nel circuito di Suzuka durante il Gran Premio del Giappone.

Il 25enne pilota della Marussia è deceduto nell’ospedale di Nizza dove era ricoverato da mesi, a darne notizia i suoi familiari attraverso un comunicato. “Ha lottato fino alla fine, come ha sempre fatto”, rende noto la famiglia Bianchi attraverso Facebook, ringraziando “tutti per l’affetto dimostrato nei mesi scorsi che ci ha dato grande forza e ci ha aiutato ad affrontare momenti così difficili”.

Jules Bianchi versava in uno stato di incoscienza dal 5 ottobre, anche se era uscito dal coma a novembre le sue condizioni non davano speranze né segni di ripresa, come confermato dal padre, Philippe Bianchi, poco più di un mese fa: Aspettiamo un miracolo. Ogni giorno è sempre più difficile”

Ma il miracolo non c’è stato: Jules Bianchi ci ha lasciato durante la notte. Nel team Marussia dal 2013, il pilota nella sua carriera aveva disputato 34 Gran Premi ottenendo 2 punti nel Mondiale. La Marussia lo ricorda così: “Siamo devastati dalla perdita di Jules dopo una così dura battaglia. È un privilegio per noi averlo avuto nel nostro team”.

 

caso crocetta ultime news

Caso Crocetta, ultime news: la procura di Palermo ha aperto un’inchiesta

Perisic calciomercato Inter

Calciomercato Inter ultimissime: Perisic, si chiude nel week end