in

Addio Rocky, muore il cane antidroga di Thiene: gli spacciatori lasciano un commovente messaggio

Pochi giorni fa Rocky, il giovane cane antidroga, se n’è andato lasciando un vuoto incolmabile in tutto il comando della Polizia di Thiene, città in provincia di Vincenza, e di tutto il paese. In questo profondo dolore un gesto del tutto inaspettato ha commosso gli agenti di polizia. “Addio Rocky, ti abbiamo voluto bene“, è l’inizio di un messaggio lasciato alle porte del comando e a scriverlo sono stati gli spacciatori della città. Un gesto assolutamente inaspettato ma molto apprezzato.

addio rocky spacciatori

La lettera degli spacciatori

Rocky, pastore tedesco di soli 3 anni, era in “servizio” al Consorzio di polizia locale Nordest Vicentino e Alto Vicentino. E’ morto qualche giorno fa per una torsione allo stomaco, una sindrome piuttosto comune nelle razze canine di taglia medio-grande. La missiva, diffusa dalla Polizia locale, è stata ritrovata ieri mattina, 19 novembre 2019, nell’area ex Nordera. E’ stato un agente, poco dopo le sette, a trovare vicino al garage del comando un biglietto che lo ha fatto sobbalzare. “Saremo criminali, spacciatori, delinquenti, ma anche noi abbiamo sentimenti”, c’è scritto a biro blu sulla missiva lasciati ai vigili. “Un cane non può avere alcuna colpa e quello che è successo dispiace pure a noi. Magari avete pensato che avessimo stappato una bottiglia ma non è così. Ciao Agenti, Buona Caccia. Ciao Rocky”. Assieme alla letterina di cordoglio è stato lasciato un sacchettino trasparente con un qualche grammo di hashish per confermare la veridicità dei mittenti.

addio rocky spacciatori


Leggi anche: Mietta a “Vieni da Me”: «Non era affatto facile per una bambina di 12 anni»

Addio Rocky

La scomparsa di Rocky aveva rattristato l’intero paese, ma il messaggio degli spacciatori ha riacceso la fede nell’umanità. Anche i criminali hanno un cuore e di fronte alla morte di una creatura innocente non sono rimasti impassibili. L’intero comando di polizia è rimasto commosso e molto colpito dal gesto di solidarietà da parte degli spacciatori. Un dolore quello per la scomparsa di Rocky che ha unito un intero paese nonostante le sue differenze.

Elena Morali Instagram, l’allenamento si fa rovente: «Poppe in fuori e pancia in dentro»

sinisa mihajlovic torna ospedale

Sinisa Mihajlovic ha concluso il terzo ciclo di chemioterapia: «Finalmente si torna a casa»