in ,

“Adotta un orso polare”, campagna Wwf per tutela specie in estinzione

Il Wwf Italia lancia un allarme, per ricordarci che con il clima che cambia, cambiano infatti anche le abitudini, migratorie e riproduttive di molte specie, soprattutto gli uccelli: “Le emissioni di gas serra stanno aumentando più rapidamente del previsto, gli effetti del cambiamento climatico sono davanti ai nostri occhi e toccano anche gli animali e la loro riproduzione.Urie

E’ un fatto ormai appurato dagli ornitologi che la deposizione anticipata delle covate è strettamente condizionata dai cambiamenti climatici. Le urie nord-americane, ad esempio, hanno anticipato la riproduzione di 24 giorni nell’arco di 10 anni; i fringuelli inglesi anticipano la data di riproduzione al crescere della temperatura primaverile, come sottolinea Fabrizio Bulgarini, responsabile programma biodiversità Wwf. Tra le conseguenze di questo fenomeno, anche una drastica riduzione del numero di alcune specie animali, come i pinguini delle Galapagos, diminuiti del 50% dal 1979 a causa dei prolungati fenomeni del Niño e conseguenti bassi livelli di riproduzione.

Non solo, a serio rischio anche panda, lupo, orango, ghepardo, delfino elefante, foca, orso bruno, pinguino, gorilla, leone e tigre. E noi che possiamo fare? Sicuramente aderire alla campagna “Adotta un orso polare” lanciata dal Wwf, proprio in occasione di San Valentino. E’ rivolta a tutti gli amanti degli animali e chiede loro di donare amore, nel Giorno dell’amore per antonomasia, alle specie che rischiano l’estinzione. Chi adotterà una specie animale entro il 27 febbraio potrà partecipare all’estrazione di un vincitore che si aggiudicherà una ‘Scappatella di Natura’, un fine settimana per due in una struttura selezionata grazie all’iniziativa di Equotube, il primo GiftTube che propone turismo sostenibile.

Lionel Messi

Messi protagonista segna il gol e il Barcellona è in finale contro il Real in Coppa del Re (Video)

Rafael 'Rafa' Benitez

Video – Tim Cup: Napoli-Roma 3-0