in ,

Adrian, Don Backy: «Il mega flop di Celentano in prima serata? Erano 50 anni che aspettavo questo momento!»

«Il mega flop di Celentano in prima serata? Erano 50 anni che aspettavo questo momento! Ero sicuro che il programma sarebbe andato male. Adrian ricalca il film ‘Joan Lui’, degli anni Ottanta, che fu un grande insuccesso!». Con queste parole Don Backy, storico componente del Clan, che abbandonò per un diverbio con il Molleggiato, ha confidato al settimanale “Oggi”, in edicola da giovedì 7 febbraio, di non essere affatto sorpreso dei bassi ascolti dello show targato Mediaset. 

Don Backy e Adriano Celentano: dall’amicizia all’allontanamento definitivo

Don Backy non ha naturalmente dimenticato l’amicizia che lo legava a Celentano, come pure i contrasti avuti con questi: «I primi anni con lui sono stati divertenti, ma dopo che si è sposato con Claudia Mori, nel 1964, tutto è cambiato. Per parlargli bisognava sempre passare attraverso un filtro, non rispondeva mai di persona al telefono. Gli feci causa e alla fine Adriano mi firmò un assegno. Ma non ha mai riconosciuto veramente le mie ragioni!». Sempre al settimanale “Oggi” Don Backy ha raccontato il motivo che si nasconde dietro la scelta di questo suo nome d’arte così curioso. E si tratta di un aneddoto che ha a che fare sempre con il Molleggiato: «Quando mi presentarono a Celentano io cantai una ballata western, e avevo il raffreddore da fieno. Così lui decise su due piedi che il mio nome d’arte sarebbe stato Cocco Bacillo. Cocco come uno sceriffo dei fumetti e bacillo perché starnutivo di continuo. A me quel nome faceva orrore così risposi col primo nome che mi venne in mente: ‘Adriano, Cocco Bacillo no, facciamo che mi chiamerò Daniele’. Celentano mi guardò e disse: ‘Ok, vada per Daniele Bacillo’. Da lì iniziò una trattativa e il nome si trasformò prima in Daniele Baci e poi in Don Backy!».

Adrian si sposta: dal lunedì passa al martedì

Come avrete capito per Adrian le cose si sono messe piuttosto male. Non per fare il verso ad una canzone di Adriano Celentano, ma «la situazione non è buona», davvero. Il quarto appuntamento si è rivelato davvero un flop. “Aspettando Adrian” è stato seguito soltanto da 2.295.000 spettatori pari all’8,9% di share e il cartoon da appena 1.527.000 spettatori per il 7,7% di share. A sferrare il colpo di grazia al Ragazzo della Via Gluck proprio la sesta e ultima puntata de La Compagnia del Cigno, la fiction di successo di Raiuno. E Celentano lo ha capito bene, è un uomo intelligente, forse per questo nel corso della scorsa puntata ha deciso di non metterci la faccia, di non salire sul palco e di lasciare al pubblico Max Giusti, che ha regalato ai pochi fedeli telespettatori una buona imitazione. La Rete anche ha intuito che tutto quell’interesse attorno al Molleggiato e al suo show contro politici e politicanti si è dissolto, è andato in fumo come i soldi spesi per realizzare lo spettacolo, per questo ha deciso di spostare Adrian a martedì e di risparmiare ad Adriano Celentano un’ulteriore umiliazione. Su Raiuno, infatti, dall’11 febbraio torna il seguitissimo appuntamento con Il commissario Montalbano. Contro Camilleri e Luca Zingaretti meglio abbandonare il campo e tenere il graphic novel ambientato nel 2068 per un altro giorno.

leggi anche l’articolo —> Adriano Celentano età, altezza, peso, carriera: tutto sul celebre ‘molleggiato’

 

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Fabrizio Corona: arriva un nuovo amore dopo Asia Argento

Sanremo 2019 anticipazioni seconda serata: scaletta cantanti e ospiti