Menu
in

Adriano Celentano, malattia del figlio Giacomo: «Mi sono ritrovato da solo»

Lo scorso aprile Giacomo Celentano, figlio del Molleggiato, aveva aperto le porte di casa sua al programma di Raiuno Storie Italiane, condotto da Eleonora Daniele. Lo aveva fatto per precisare alcune sue dichiarazioni circa la malattia che si è trovato a combattere e di cui ha fatto parola nel libro I tempi di Maria. Nello specifico il secondogenito di Adriano Celentano e Claudia Mori ha dichiarato di aver recuperato oggi il rapporto con la sua famiglia, dalla quale si era allontanato perché depresso: «Si è creata un’incomprensione, per quello che ti ho detto che son rimasto solo, ma questo era lo scopo di Dio!».

>> Leggi anche: Ignazio Boschetto malattia: «Le esperienze brutte le ricordiamo con un sorriso amaro»

Adriano Celentano, malattia del figlio Giacomo: «Mi sono ritrovato da solo»

Nel suo libro, a cuore aperto, Giacomo Celentano ha, infatti, raccontato di aver sofferto di depressione. Dal nulla, un giorno, è stato assalito da un doloroso senso di smarrimento, un malessere. Non gli mancava nulla: aveva un talento da coltivare, una fidanzata e degli amici. Nonostante questo, il figlio di Adriano Celentano nel 1990 si è reso conto di non essere felice: «Nel cuore della notte capii che era successo qualcosa di grave dentro di me, ma non sapevo cosa» – ha scritto nel suo libro. «La mia stessa famiglia faceva fatica a comprendermi, tant’è che mi ritrovai da solo con la mia malattia» si legge sempre nel volume. Ad aiutarlo ad uscire dal tunnel della depressione la fede: «La parabola della pecorella smarrita mi è cara perché la storia del mio incontro con Gesù. Egli venne a cercarmi per risollevarmi dalle miserie fisiche e spirituali attraverso Katia (la donna che ha sposato). Poi continuò a occuparsi di me attraverso la famiglia di mia moglie e del bravo medico che mi curò!».

«Posso dire di essere stato penalizzato dai media nazionali per colpa della mia fede…»

E nel corso dell’intervista a Storie Italiane Giacomo Celentano ha parlato della sua compagna: «Siamo sposati da 17 anni, dopo 5 di fidanzamento. Ed in questo quinquennio abbiamo praticato la castità. Siamo molto felici!». Oggi Giacomo e Katia hanno un bambino: il piccolo Samuele, che ha reso nonni il cantante Adriano e Claudia Mori. Da Eleonora Daniele, ad aprile scorso, sempre durante quella stessa puntata Giacomo Celentano ha detto anche di essersi sentito messo da parte per la propria fede. «Posso dire di essere stato penalizzato dai media nazionali per colpa della mia fede. Da più di otto anni il mio percorso mi ha ha portato ad essere letteralmente bandito!», ha dichiarato il figlio del popolare cantante.

leggi anche l’articolo —> Adriano Celentano età, altezza, peso, carriera: tutto sul celebre ‘molleggiato’

Il 53enne ha detto di non essere adirato con la stampa: «Non accuso i giornalisti, quando però presento una mio brano ad una casa discografica, automaticamente viene scartato, questa per me è emarginazione!». A chi in studio gli ha suggerito in maniera blanda di cambiare mestiere lui con fermezza ha replicato: «Io continuo a fare i due miei mestieri, cantautore e scrittore. Dato che il mio Signore Gesù mi ha donato dei talenti artistici, il mio dovere di cristiano è farli fortificare. In questi anni, ho avuto difficoltà a promuovere quello che faccio. Soprattutto tra gli addetti ai lavori, ma vado avanti perchè è il Vangelo che me lo chiede!».

leggi anche l’articolo —> Giacomo Celentano: “Non mi fanno lavorare per via della mia fede”, il figlio di Adriano emarginato