in

Aereo caduto in Etiopia: chi sono gli 8 italiani morti

Non ci sono superstiti del volo della Ethiopian Airlines diretto a Nairobi precipitato oggi in Etiopia. A bordo del velivolo, un Boeing 737, c’erano 157 passeggeri, tra cui 8 italiani. Tra i nostri connazionali morti sul volo diretto a Nairobi, l’assessore ai Beni Culturali della Regione Siciliana Sebastiano Tusa, archeologo di fama internazionale, Sovrintendente del Mare della Regione.

aereo caduto in Etiopia

Aereo caduto in Etiopia: chi sono le vittime italiane

Tusa era diretto in Kenya per un progetto dell’Unesco, dove era già stato nel Natale scorso insieme con la moglie, Valeria Patrizia Li Vigni, direttrice del Museo d’Arte contemporanea di Palazzo Riso a Palermo. Tra le altre vittime italiane tre funzionari della ong bergamasca Africa Tremila: il presidente Carlo Spini, originario di Sansepolcro (Arezzo), sua moglie, l’infermiera Gabriella Vigiani e il tesoriere della onlus, Matteo Ravasio. Sul Boeing precipitato nei pressi di Adis Abeba c’era anche Paolo Dieci, residente a Roma, presidente della ong Cisp e rete LinK 2007, un’ associazione di coordinamento di molte Ong italiane. L’Ansa conferma questa mattina tra le vittime del terribile schianto, anche Virginia Chimenti, funzionaria del World Food Programme dell’Onu, Rosemary Mumbi e Maria Pilar Buzzetti.

A bordo dell’aereo dell’Ethiopian Airlines precipitato oggi c’erano anche i delegati dell’Assemblea dell’Onu per l’Ambiente che si aprirà domani a Nairobi. Lo conferma Rose Mwebaza della Banca africana per lo sviluppo, si legge sul sito della Bbc, che descrive la tristezza dei delegati a Nairobi per la morte dei colleghi morti nel disastro aereo. Non si sa quanti fossero i delegati alla conferenza a bordo dell’aereo ma nella lista, ancora non completa, delle nazionalità dei passeggeri figurano quattro che viaggiavano con passaporto dell’Onu.

L’aereo della Ethiopian Airlines era un velivolo nuovo, consegnato alla compagnia aerea a metà novembre. “I controlli e la manutenzione di routine non hanno mai rivelato alcun problema”, ha spiegato l’amministratore delegato della compagnia, Tewolde Gebremariam. (nella foto Sebastiano Tusa, da Facebook – Articolo aggiornato alle 9:10 del 11 marzo 2019).

Gessica Lattuca Favara: il sinistro presagio del padre, parole inquietanti

“Universo Donna e Scrittura”, l’incontro letterario oggi 11 marzo alle 9,30 alla FUIS a Roma