in ,

Aereo caduto in Provenza: mistero cause incidente, avanza ipotesi “presenza illecita” a bordo

È stata ritrovata la scatola nera (danneggiata, secondo un’ultim’ora giunta dal ministro francese dell’Interno, Bernard Cazeneuve) dell’Airbus A320 della compagnia Germanwings – filiale low cost del gruppo Lufthansa – che ieri mattina si è schiantato contro il Massiccio dei Trois-Evêchés, in Provenza, con 150 persone a bordo. Al momento ci sono solo ipotesi circa le possibili cause dell’incidente e tante le domande ancora senza risposta. Anzitutto gli 8 minuti di ‘silenzio’ durante la discesa costante e controllata del velivolo, di cui alle 10.30 si sono perse le tracce e che alle 10.53, dopo un’inspiegabile brusca perdita di quota, si è schiantato.

Benché Lufthansa abbia subito dichiarato che si è trattato di un incidente, soprattutto per evitare speculazioni in merito, si starebbe prendendo piede nelle ultime ore l’ipotesi di una “presenza illecita” a bordo che, se acclarata, giustificherebbe le mancate comunicazioni a bordo dell’aereo durante i minuti di “silenzio” precedenti al tragico schianto.

Calciomercato Roma: Handanovic non rinnova con l’Inter, Sabatini in agguato

Isis jihadista La 7 Roma Parigi Piazza Pulita

Isis, la Polizia smantella una cellula jihadista in Italia