Menu
in

Aereo precipitato in Iran, colpito da un missile o incidente? Cosa sappiamo

Aereo precipitato in Iran. E’ un vero giallo quello attorno all’incidente del Boeing 737-800 precipitato alle 6:12 dell’8 gennaio 2020 pochi minuti dopo il decollo dall’aeroporto di Teheran causando la morte di 176 persone. A bordo del volo ucraino della International Airlines per Kiev c’erano tre cittadini britannici, 63 canadesi e nove membri dell’equipaggio. Si è trattato di un incidente oppure l’aereo è stato abbattuto per errore da un missile terra-aria come sostiene la gran parte dei media occidentali?

Aereo precipitato in Iran: gli indizi che portano al missile

L’aereo passeggeri ucraino probabilmente si è schiantato dopo essere stato colpito da un missile Tor-M1 di fabbricazione russa su Parand e si è schiantato nella città di Khalaj Abad. E’ l’ipotesi più accreditata dai servizi di intelligence Usa, canadesi (citati anche dal primo ministro del paese dell’acero) e britannici. Gli indizi però arrivano prima di tutto dall’Iran, dove sui social sono stati pubblicati video ed immagini di reperti dell’incidente aereo che lasciano pensare ai resti di un missile.

In particolare, l’autorevole Defence Blog, uno dei maggiori siti americani di notizie riguardanti la difesa e le questioni militari, parla del ritrovamento sul luogo del disastro aereo del “cono del naso e delle pinne di controllo del missile terra-aria 9M331”. Si tratta di un missile impiegato dal sistema di difesa aerea mobile Tor-M1 di fabbricazione russa che è dotato di un sistema di guida semi-automatico “a linea di vista”. Questo sistema è attualmente in servizio con l’esercito iraniano e schierato in una base militare vicino al luogo in cui è precipitato il Boeing ucraino.

I video amatoriali iraniani dell’incidente aereo

Sui social sono stati pubblicati numerosi video amatoriali da parte di account iraniani. I filmati sembrano catturare gli ultimi momenti dell’aereo passeggeri ucraino e testimoniare a favore della versione dell’attacco missilistico. In particolare un video amatoriale, gestito anche da agenzie di stampa iraniane, mostra la sequenza dello schianto del Boeing ucraino. Si vede un lampo discendente nel cielo scuro e poi un lampo più luminoso mentre sembra colpire il suolo. Ci sono numerosi commenti che lasciano intendere che si tratta di due scie diverse, una potrebbe essere proprio quella del missile terra-aria lanciato per errore contro l’aereo passeggeri.

Il sospetto sulle reali cause dell’incidente è alimentato anche dall’atteggiamento delle autorità iraniane. L’aeronautica di Teheran ha infatti affermato che non consegnerà i registratori di volo del 737-800 dell’Ucraina International Airlines, né al produttore dell’aeromobile né alle autorità aeronautiche statunitensi. In serata, tuttavia, è arrivato un invito esplicito al produttore del velivolo, l’americana Boeing, a partecipare all’indagine sulle cause del disastro aereo. >> Le notizie dall’estero

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.