in

Aereo e treno: si può capire quando conviene prenotare?

Per rispondere alla domanda sono state effettuate diverse analisi, alcune delle quali si sono rivelate molto precise. L’interesse per l’interrogativo, del resto, continua a crescere esponenzialmente, assieme all’affermazione generale delle prenotazioni online a basso costo e del turismo fai da te.

Secondo un noto studio dell’americana Cheapair, ad esempio, il momento migliore per comprare un volo aereo sarebbe esattamente 54 giorni prima della partenza. Un dato che dimostra come siano passati i tempi del last-minute vero e proprio, quello per cui, poche ore prima della partenza, le compagnie offrivano a prezzi stracciati i posti rimasti invenduti. Oggi le politiche dei prezzi delle varie aziende sono più raffinate e l’altissima percentuale di utilizzo delle prenotazioni online permette raramente di trovare biglietti in svendita all’ultimo minuto. Tutti gli studi, infatti, rilevano che un certo anticipo sull’acquisto è solitamente la scelta più intelligente. Il problema delle varie ricerche, piuttosto, è che i trend individuati sono spesso molto specifici e non sempre generali. L’analisi di Cheapair, ad esempio, è stata svolta su un volume di dati molto solido: oltre tre milioni di voli. Tuttavia, il focus è stato applicato ai voli nazionali interni agli Stati Uniti, questo significa che le tendenze e i ritmi individuati non possono essere direttamente utilizzati per i viaggiatori italiani.

Gli studi pensati precisamente per chi prenota dall’Italia, però, non mancano – e non sono solo esclusivamente dedicati ai trasporti aerei. Un esempio interessante è l’analisi svolta da Omio sul momento migliore per prenotare un viaggio in treno sul territorio italiano. La ricerca ha incrociato i dati e i prezzi di 8 tra le più trafficate tratte Trenitalia: Milano-Roma, Roma-Firenze, Milano-Venezia, Roma-Venezia, Napoli-Milano, Torino-Roma, Firenze-Milano e Milano-Parigi. Il risultato finale è che, tendenzialmente, il biglietto del treno più economico si trova effettuando l’acquisto circa 30 giorni prima di salire in carrozza. In questo modo si può arrivare a risparmiare circa il 35% (ma a volte addirittura il 50%) del prezzo di un biglietto comprato il giorno stesso della partenza.

Che si tratti dell’aereo o del treno, insomma, per cercare di capire quale sia il momento migliore per l’acquisto è sempre necessario considerare tutte le variabili in campo, a partire dalle particolarità di ciascun paese o territorio.
Per chi vuole essere sicuro di risparmiare, però, restano alcune regole principali, che sono state più volte individuate. La prima, scontata, è quella di consultare con anticipo voli e viaggi e cercare di capire se il prezzo stia salendo o scendendo. La seconda, meno scontata, è quella di prenotare durante la settimana e non nei weekend. Molte persone, infatti, trovano solo nel fine settimana il tempo di prenotare online: questo significa che le offerte a disposizione sui portali si esauriscono più velocemente il sabato e la domenica, per poi essere riattivate nei giorni successivi. Se volete risparmiare, quindi, tenetevi libero un mercoledì sera.

Beppe Grillo indagato: carabinieri nella villa del Garante

Cristiano De Andrè lite fidanzata: il lungo messaggio di scuse su Facebook (FOTO)