in

Aereo Vittorio Missoni scomparso, trovata una borsa che era a bordo

La conferma si potrà avere solo con l’eventuale ritrovamento dei rottami dell’aereo o dei corpi delle vittime ma prende sempre più corpo l’ipotesi che l’aereo da turismo scomparso lo scorso 4 gennaio a Los Roques con a bordo Vittorio Missoni, la moglie e altri due connazionali sia precipitato nelle acque di fronte all’arcipelago Venezuelano.

Qualche giorno fa è stata trovata la prima vera traccia del velivolo: si tratta di un bagaglio che era sicuramente nella stiva del piccolo bimotore Norman Bn2 scomparso senza lasciare traccia ormai quasi un mese fa. La borsa, appartenente ad un turista italiano che si era imbarcato in un volo partito appena dopo il volo di Vittorio Missoni, con la stessa destinazione, era stata caricata – per motivi di spazio – nella stiva del bimotore su cui volava il manager italiano.

Norman Bn2 Aereo Scomparso Vittorio Missoni

La borsa è stata ritrovata da un turista tedesco su una spiaggia dell’Isola di Curacao lo scorso 10 gennaio: l’uomo è poi riuscito a decifrare la targhetta del bagaglio e a contattare il proprietario, il turista italiano che era imbarcato sul volo partito da Los Roques appena dopo quello di Vittorio Missoni e che aveva caricato il bagaglio sull’aereo scomparso.

Di qui l’allarme alla famiglia Missoni e agli inquirenti venezuelani per le conferme del caso. A Curacao è arrivato anche il cognato di Vittorio Missoni, Claudio Verna: le ricerche riprendono nella zona dell’arcipelago caraibico, anche se il luogo del ritrovamento della borsa dista molto dal punto dove è stata rilevata l’ultima traccia del bimotore, scomparso, sulla rotta tra Los Roques e Caracas.

alfred-hitchcock-film-2012

Hitchcock Presenta… Hitchcock il film!

Mario Monti Spread

Programma elettorale Mario Monti: riduzione IMU nel 2013 e Irap ed Irpef dal 2014