in ,

Affiancato e rapinato da un’auto col lampeggiante

Immaginatevi alla guida della vostra macchina mentre viaggiate lungo una statale, diciamo a 70 all’ora. Ad un certo punto qualcosa attira la vostra attenzione e puntate gli occhi agli specchietti retrovisori. Sta infatti sopraggiungendo una macchina con un lampeggiante. Va a velocità sostenuta e non è un’auto blu. La macchina è una Fiat Grande Punto, senza scritte, ma dall’aspetto conosciuto e rassicurante. Improvvisamente questa stessa auto vi supera, anzi vi si affianca, e il passeggero tira fuori una paletta. Vi intima di accostare. Voi cosa fareste?

Mafia Appalti Autostrade Toscana

Certo, accostate. Sulla Punto ci sono tre uomini in abiti civili. Il passeggero scende della macchina e si affaccia al vostro finestrino. E’ chiaro che voi pensate che siano degli agenti in borghese. Siete tesi, ma sapete di non aver fatto nulla di male. Forse però eravate un po’ sopra al limite. Insomma, inizia nella vostra testa una selva di pensieri. Ma il personaggio che sta accanto alla vostra auto non è un agente, ma bensì un rapinatore. E vi punta una pistola alla testa. Portafogli, prego. Poi risale sulla Fiat Grande Punto senza scritte, ma col lampeggiante e se ne va sgommando.

E’ la ricostruzione, solo minimamente romanzata, di quanto accaduto ad un uomo in provincia di Frosinone, precisamente lungo la Sora-Ferentina, statale 214. Ora è sotto chock, mentre gli agenti – quelli veri – sono in cerca dell’auto dei banditi.

Seguici sul nostro canale Telegram

announo

AnnoUno, videoshock: Silvia definisce Matteo Renzi ‘il bomba’.

Cannes 2014, fredda accoglienza e fischi per “Grace of Monaco”