in ,

Affittare gli oggetti: un consumo collaborativo e low cost

Perchè acquistare una borsa, un paio di scarponi da sci, una tenda da campeggio o, semplicemente, un vestito se intanto lo si usa una sola volta e lo si ha bisogno per poco tempo? Meglio affittarlo! Risulta essere low cost e utile (la casa non si riempirà di vestiti inutili ed oggetti mai usati!). Inoltre, attraverso “gli affitti”, si creano relazioni basate sulla condivisione delle proprie cose. Imparare a dare e aver cura di ciò che ci viene dato in affitto. Affittando e mettendo in affitto si otterranno gli oggetti desiderati con il vantaggio dei costi bassi ed un consumo critico e collaborativo!

oggetti affitto

In affitto non ci sono solo più auto, barche, camper ed altri oggetti di valore. In tempi di crisi si aguzza l’ingegno e le prime ad essere messe in affitto sono le borse, e a seguire tutto il resto! I siti dedicati sono molti, proprio perchè è un mercato che ha spazio. Borseinaffitto (affitta borse di lusso ai privati ma è l’idea di un gruppo di personal shopper), LocLoc, invece è una piattaforma dedicata all’affitto tra privati. All’interno si può trovare di tutto, dal trapano agli arredi per il giardino o la passatoia per eventi, diffusori particolari per la casa. Lo stesso modello è seguito da AAANoleggio, che mette in affitto anche oggetti più “importanti”, trattori ad esempio. Per usufruire dei servizi basterà iscriversi, scegliere i prodotti od offrirli e, dopo poco, ciò che si cercava sarà tra le mani… almeno per qualche tempo!

photo credit: wallyg via photopin cc | the queen of subtle via photopin cc

sport in spiaggia

Vacanze in spiaggia: Riviera Romagnola per fare sport low cost!

Cibi causa di obesità

Lotta all’obesità: sì alle scritte choc sui cibi, come per le sigarette