in ,

Afganistan, terrorismo: attentato kamikaze a Kabul, almeno 50 morti

Un esplosione fortissima, poi il silenzio. Ancora sangue in Medio Oriente, questa volta un attentato kamikaze ha colpito una manifestazione in Afganistan, Kabul, ed ha provocato almeno 50 morti. L’esplosione violentissima è avvenuta in pieno giorno, nelle strade del quartiere Dehmazang, Kabul.

La detonazione è successa durante la protesta convocata principalmente da esponenti della minoranza degli hazara. L’etnia in questione è principalmente di lingua persiana e di religione sciita ed è insediata soprattutto nell’Afghanistan centrale. Le ragioni della manifestazione riguardavano l’esclusione della provincia di Bamyan dal progetto di una maxi condotta elettrica. Stando alle informazioni rilasciate dai media locali e dalle autorità, le vittime dell’attentato sarebbero circa 50.

Secondo quanto ha riferito il Ministero della Sanità afgano i feriti dell’attacco sarebbero oltre il centinaio. L’esplosione è avvenuta alla fine della marcia organizzata e nel preciso momento in cui i partecipanti stavano allestendo un campo per concludere il corteo. Continuano così le tensioni nell’area, la mente torna al terribile attacco di Bagdad, nel quartiere sciita, che qualche mese fa provocò la morte di oltre 100 persone, tra cui molti bambini.

Cuadrado riscatto Juventus

Calciomercato Milan: Cuadrado e Borja Valero, ecco i colpi chiesti da Montella

Uomini e Donne Ludovica Valli

Uomini e Donne, Ludovica Valli seno rifatto: la mamma risponde alle critiche su Instagram