in

“Agente segreto Cercasi”: al via il reclutamento per giovani 007 per la sicurezza nazionale

«Cercasi agente segreto». Detta così, sembra l’ennesimo annuncio di qualche casa di produzione cinematografica americana, in realtà è l’appello lanciato dai servizi per la sicurezza nazionale, che sono davvero alla ricerca di nuovi 007 da reclutare e da aggiungere nel comparto intelligence. Nello specifico si è alla ricerca di analisti ed esperti di cybersecurity. E considerando i tempi in cui viviamo è facile intuirne la ragione.

Cercasi giovani 007: i Servizi per la Sicurezza Nazionale a caccia di nuovi agenti

Come ha reso noto il giornale “Vanity Fair”, che ha pubblicato la singolare notizia, riportata però da molti quotidiani italiani come “Il Sole 24ore”, il Dis (Dipartimento delle informazioni per la sicurezza), l’Aise (Agenzia informazioni e sicurezza esterna) e l’Aisi (Agenzia informazioni e sicurezza interna) cercano giovani con formazione umanistica, economica o giuridica e internazionale. Possono proporsi anche «figure tecniche con elevate conoscenze linguistiche» ed esperienza in organizzazioni internazionali, «profili con qualificate competenze nei vari ambiti della cybersecurity come ad esempio la ricerca, il monitoraggio, l’analisi ed il contrasto alla minaccia». Quali sono i requisiti? Ai candidati si chiedono «lealtà, riservatezza, coraggio, segno di patriottismo e proiezione verso il futuro». Per partecipare alle selezione occorre inviare la propria candidatura entro le ore 12 del 10 maggio 2019. 

Agente segreto Cercasi: come candidarsi

Per potersi candidare basta compilare un form online e seguire le istruzioni che verranno inviate alla email che avete indicato. Dopo aver inserito i vostri dati, infatti, vi verrà appunto chiesto di confermare il vostro personale indirizzo mail per eventuali comunicazioni. Riceverete altresì una password che sarà necessaria per completare le varie operazioni. Il modello potrà essere compilato in un’unica sessione, per questo il consiglio è quello di avere tutti i vostri dati alla mano. Se una volta inviata la candidatura, vi verrà in mente di modificarla, non disperate! Occorrerà registrarsi di nuovo e ripetere la procedura. L’ultimo curriculum caricato sarà quello preso in considerazione dallo Staff del Sistema di Informazione per la Sicurezza della Repubblica. Dopo una prima selezione, che verrà fatta in base al curriculum indicato, i candidati saranno sottoposti ad ulteriori verifiche volte ad indagare la loro professionalità e affidabilità. Insomma, basta davvero un clic per candidarsi ad agente dell’intelligence italiana. 

leggi anche l’articolo —> Lavoro dei sogni: Mars alla ricerca di un assaggiatore di cioccolato

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Raimondo Todaro, malore a “Ballando con le stelle 2019”: ecco come sta ora il ballerino

Regina Elisabetta in lutto, una grave perdita per la sovrana: si conoscevano da una vita