in ,

Agevolazioni fiscali, Ecobonus 2017: proroga e nuovi incentivi

Negli ultimi anni la possibilità per i cittadini di godere delle agevolazioni fiscali previste nella Legge di Stabilità e in particolare nell’Ecobonus, ha permesso non solo di smuovere l’economia ma anche di fare investimenti nella ristrutturazione e nel miglioramento energetico della propria casa: l’Ecobonus ha avuto infatti effetti positivi per la riqualificazione energetica se si pensa ai 12,5 milioni di interventi tra il 2008 e il 2015, per un totale di 207 miliardi investiti ma anche alla crescita nel settore grandi elettrodomestici. Per questo motivo e in vista del progetto Casa Italia volto a migliorare il problema delle ristrutturazioni per rendere le case antisismiche, sembra sempre più plausibile una conferma per il prossimo anno delle agevolazioni fiscali con un Ecobonus 2017 rinnovato per i prossimi due o tre anni: la certezza però si avrà esclusivamente con la presentazione della Legge di Stabilità 2017.

Come spiega il sito specializzato La Legge per Tutti, sarebbe al vaglio al Governo non solo la possibilità di rinnovare l’Ecobonus 2017 ma anche di estendere i benefici di questa agevolazione fiscale per la casa. Durante un convegno di Confedilizia a Piacenza, il Viceministro Morando avrebbe infatti auspicato non solo il rinnovamento dell’Ecobonus 2017 ma anche che questo tipo di agevolazioni fiscali diventino strutturali. A quanto sembra l’idea del Governo Renzi sarebbe quella di incentivare contemporaneamente gli interventi sul risparmio energetico e quelli antisismici e, se possibile, eventualmente di innalzare la detrazione qualora i due interventi vengano effettuati insieme.

L’idea per aumentare gli incentivi per le famiglie a partire dall’Ecobonus 2017 sarebbe quindi quello di far aprire il cantiere in casa una volta sola; il Viceministro Morando avrebbe infatti spiegato con un semplice esempio la questione: “Se devo spendere 15 mila euro per il risparmio energetico e atri 15 mila per la messa in sicurezza antisismica sembrerebbe dimostrato che se fatto contemporaneamente i secondi 15 mila euro possono diventare da 5 a 10 mila, con un risparmio particolarmente importante”.

Migliori smartphone Android cinesi settembre 2016 economici: Xiaomi Redmi 3 Pro, Meizu M3 Note, One Plus 3, Huawei P9, Oukitel K4000

Inter-Milan highlights

Empoli – Inter probabili formazioni e ultime notizie 5a Giornata Serie A