in

Aggiornamento Android Lollipop 5.0 Samsung Galaxy, Sony Xperia, LG e Motorola: nuovo bug nella Look-Screen

È stata scoperta una nuova vulnerabilità nel sistema operativo Android Lollipop 5.0 di Google, in particolare nella Look-Screen. L’individuazione risale allo scorso 26 giugno e Google si è messa subito al lavoro. Ci sono voluti più di due mesi per ripristinare tutto, ma alla fine, il 9 settembre il sistema operativo è tornato alla normalità.

La falla riguardava appunto Android Lollipop 5.0. L’hacker, mediante questo bug, era in grado di penetrare in ogni tipo di sistema di blocco schermo. Era sufficiente inserire una password della lunghezza di qualche decina di migliaia di cifre per mandare l‘applicazione in crash e appropriarsi dei dati sensibili degli utenti smartphone. Il problema è stato reso pubblico solo lo scorso 14 settembre, subito dopo l’annuncio dell’arrivo della nuova Build denominata LMY48M per Android Lollipop 5.1.1.

Molti sostengono che per alcuni utenti il problema potrebbe essere ancora in agguato a causa del fatto che i produttori ritardano il rilascio. Lo stesso John Gordon, per spiegare il bug, ha eseguito una chiamata d’emergenza, durante questa chiama ha inserito una serie di numeri mista a caratteri. Successivamente ha aperto l’applicazione della telecamera e incollato i caratteri e i numeri, inseriti in precedenza, negli appunti del device. Infine ha riavviato lo smartphone che in quel caso ha reso disponibile l’accesso allo schermo. Fortunatamente questi step funzionano solo quando non ci si trova davanti a un PIN da inserire o a un Pattern, in più è possibile incollare testi solo negli accessi password dei dispositivi Nexus. Gli utenti dovranno dunque fare attenzione, ma al tempo stesso evitare allarmismi in quanto il bug non è presente su tutti i device.

bar refaeli addio al nubilato, bar refaeli e adi ezra, bar refaeli

Bar Refaeli addio al nubilato: tuffo in piscina col velo nuziale

la prova del cuoco

Ricette dolci La prova del cuoco: plum cake alle carote e arance di Anna Moroni