in

Aggiornamento jailbreak iOS 9.3 9.3.1 iPhone 6S, 6 iPhone 5S, 5, 4S e iPad uscita: problemi risolti sull’accessibilità

L’aggiornamento di iOS 9.3 è stato rilasciato, andiamo quindi ad indagare su quali siano le sue caratteristiche e le novità che investiranno i dispositivi Apple. iPhone SE, iPhone 6S e iPhone 6S Plus, e sui vari iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPhone 4S, iPad Pro, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di quinta generazione sono i prodotti interessati dal nuovo aggiornamento iOS 9.3. Intanto gli hacker sono al lavoro nel cercare di eseguire il jailbreak, ad ora non c’è riscontro di alcun tool di sblocco.

->SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE: URBAN TECH

La linea è la stessa: la nuova versione del sistema operativo 9.3 sarà scaricabile gratuitamente. L’appuntamento è a San Francisco con il congresso annuale della Apple. Durante questo evento sarà possibile conoscere le novità sui sistemi operativi e gli aggiornamenti. iOS 9.3, ma non solo, anche i rumors su iOS 10 potranno essere svelati. Ora cerchiamo di capire le novità introdotte dall’aggiornamento di iOS 9.3.

Le caratteristiche vanno ad impattare e a risolvere una serie di problemi. Il lavoro degli uomini Apple ha eliminato diversi bug, tra cui quelli relativi all’accessibilità. Si ravvisa inoltre un miglioramento dell’affidabilità di 3D Touch grazie all’opzione Controllo interruttori di Accessibilità. Infine sono stati risolti i problemi di VoiceOver. Il nuovo aggiornamento iOS 9.3 è facilmente scaricabile sul proprio iPhone, iPad o iPod: andate su Impostazioni Generali, poi Aggiornamento Software ed infine Scarica e Installa direttamente dal dispositivo. 

 

200mila euro ai dipendenti regalo imprenditore

Milano, imprenditore regala 200mila euro ai dipendenti: festeggia così un sogno avverato

Pensioni 2017 news: età pensionabile, ecco le categorie escluse dall'aumento

Riforma pensioni 2016 ultime novità: flessibilità attraverso il prestito pensionistico finanziato dalle banche?