in ,

Aggredito il rapper Chaves per “Cagliarifornia”: ecco il video che l’ha mandato in ospedale

Quando si dice che la lingua ferisce più della spada: questo è il caso del rapper cagliaritano Federico Corona, in arte Chaves, aggredito lo scorso sabato notte per colpa delle sue rime troppo audaci. Il cantante 23enne, rimasto vittima di un agguato mentre faceva ritorno alla sua abitazione, è stato ripetutamente percosso da tre individui incappucciati tuttora non identificati.

https://www.youtube.com/watch?v=T-Gv9_5uiMs

La causa del pestaggio, che ha fatto finire il rapper in ospedale, è stato il popolare video “Cagliarifornia”, postato su YouTube girato da Corona ed altre 7 persone; prima che il filmato fosse rimosso, in seguito ad una denuncia per diffamazione, aveva raggiunto quasi 200 mila visualizzazioni. Evidentemente il linguaggio “sboccato” e i riferimenti non troppo mascherati hanno infastidito qualcuno: Chaves infatti non si è proprio risparmiato, sparando a zero sulla famiglia di Massimo Cellino, presidente del Cagliari, mettendo in scena una cruda realtà di denuncia che ha attirato non poche critiche.

Nel video di “Cagliarifornia”, ripubblicato in seguito da altri utenti sul canale musicale in una versione censurata, si può persino vedere una rappresentazione di Ibarbo, il calciatore colombiano del Cagliari, che ironizza e sbeffeggia la città, i luoghi più conosciuti e alcuni tra gli abitanti più noti e famigerati. Insomma Federico Corona ha pestato i calli a qualcuno con la sua musica, anche se non riesce a comprendere l’odio nei suoi confronti: in ogni caso, il rapper ha affermato che non si farà intimidire e continuerà a pubblicare video simili.

Rihanna “Icona fashion 2014” da scandalo sul red carpet con il look nude

dal La7 a Real Time

Ricette dolci, la “torta al cioccolato e lamponi” di Benedetta Parodi