in ,

Aggressione con l’acido: difesa chiede trasferimento Martin e figlio a Icam

Nella giornata di ieri Martina Levato, la ragazza condannata a 14 anni per un’aggressione con l’acido, aveva chiesto di essere mandata insieme al suo bambino appena nato in uno dei centri gestiti da Don Mazzi o all’Icam, l’istituto per madri detenute.

Quest’oggi il legale della ragazza, Stefano De Cesare, ha presentato ufficialmente la richiesta di trasferimento di Martina presso il tribunale dei minori di Milano. Quest’ultimo dovrà infatti pronunciarsi sul futuro del figlio della Levato. Nei giorni scorsi il tribunale si stava consultando sul processo per l’adottabilità del bambino.

In alternativa così come indicato nelle preferenze della ragazza, la difesa chiede il suo trasferimento in una delle comunità gestite da Don Mazzi. La difesa afferma che Martina deve poter allattare il figlio appena nato. Nel frattempo resta ancora lontano il padre del bambino, anche lui condannato per il reato di aggressione con l’acido, che dalla nascita non ancora avuto modo di poter vedere il figlio.

squadra antimafia 7 anticipazioni

Squadra Antimafia 7 anticipazioni: dal 9 settembre, Domenico Calcaterra e Rosy Abate

Perisic calciomercato Inter

Calciomercato Inter ultimissime: Perisic, si prova a chiudere entro la settimana