in ,

Aiuta un bambino in ospedale: canta la tua sigla con #AnimeSolidali

C’è chi canta per passione e chi per solidarietà. C’è chi infatti, pur non essendo un’ugola d’oro, cantando aiuta un bambino in ospedale. Tutto questo grazie ad #AnimeSolidali un nuovo gioco dallo scopo nobile, realizzato attraverso un’ottima collaborazione tra l’ilaricissima pagina facebook “Sopravvissuti ai traumi infantili provocati dai Cartoni Animati Giapponesi” due portali specializzati in serie animate giapponesi, d’annata e non, VVVVID.it, AnimeClick.it e la mitica RadioANIMATI, emittente ufficiale del Lucca Comics&Games, il festival del fumetto più grande d’Italia che ogni anno si svolge nella caratteristica cittadina Toscana.

Immaginatevi un Actarus con un casco da battaglia un pochino improvvisato che al posto di  lanciarsi a bordo di Goldrake e volare a combattere i “mostri di Vega”, si mette a cantare la sigla di Ryu, il ragazzo delle caverne (Genshi shōnen Ryū), anime cult del 1969. O, in alternativa i “Paripampum” (ottimo gruppo musicale di settore che prende il nome dal finale della formula magica utile alla trasformazione di Yu nell’incantevole Creamy nell’omonimo cartone animato) che, dopo una breve esibizione (in lingua originale) nominano tre pietre miliari della storia delle sigle tv: Clara Serina voce degli storici Cavalieri del Re (Lady Oscar, Uomo Tigre, Yattaman, Gigi la Trottola e moltissime altre non meno belle e famose) i Superobots (Grande Mazinga, Gran Prix il campionissimo, Supercar Gattiger, Fantaman e decine di altre da brividi) e “Il capitano” Giorgio Vanni, certamente più giovane, ma che con sigle come Dragonball e All’arrembaggio (per citarne solo due) ha già conquistato il cuore dei bambini e degli adulti appassionati di anime.

Ecco, immaginatevi tutto questo e poi pensate a che cosa è stato l’ice bucket challenge contro la Sla. Le regole sono le stesse: niente doccia gelata però, bensì un video in cui ci si esibisce cantando un pezzettino della propria sigla preferita. Tutto qui? No, per niente. Nel video, proprio come nell’ice bucket challenge bisogna taggare tre amici ed invitarli a donare sul sito di Happy Family Onlus, ognuno secondo le proprie possibilità. E allora? Che aspetti, aiuta un bambino in ospedale e canta la tua sigla dei cartoni animati preferita con #AnimeSolidali !

Maksimovic Torino Serie A

Ultime notizie calciomercato Napoli: la situazione in entrata e in uscita

Palio del daino 2015 rievocazione storica

Palio del Daino 2015 a Mondaino: programma, date e biglietti per rivivere il Medioevo a Rimini