in ,

Al Qaeda, attentato al Vaticano? “Abbiamo paura, ma Papa Francesco è sereno”

Il responsabile della Digos di Cagliari, Mario Carta sull’operazione antiterrorismo condotta dalla Polizia di Stato che ha portato all’arresto di 18 persone,appartenenti ad un’organizzazione dedita ad attività criminali transnazionali che si ispirava ad Al Qaeda e alle altre formazioni di matrice radicale”, ha dichiarato: “Non c’è la prova, c’è il forte sospetto… Da Sassari si parla di ‘grande jihad’ da fare in Italia, dicono ‘baba’, che è un capo, un leader: può essere il Papa ma non lo è necessariamente“. Dal Vaticano le reazioni sono di prudenti e si sottolinea la serentà di Papa Francesco. Padre Federico Lombardi, portavoce del Vaticano, sulle ipotetiche minacce rivolte alla Santa Sede ha fatto rivelare che oggi non sono un fatto di rilievo perché risalgono al 2010 e per fortuna non hanno avuto seguito.

Il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato Vaticano, dopo avere inaugurato l’anno accademico della facoltà teologica del triveneto ai giornalisti ha detto: “Siamo tutti esposti e abbiamo tutti paura, ma il Papa è molto tranquillo in questo, basta vedere come incontra le persone con grande lucidità e serenità”.

Lo stesso segretario di Stato ha ribadito: “Non mi sembra però di percepire una preoccupazione esagerata, certo bisogna stare attenti. Credo che anche da un punto di vista della sicurezza ci siano delle garanzie, tutte le strutture che si occupano di sicurezza sono particolarmente attente, ma non mi pare ci sia assolutamente un allarme. Siamo esposti come tutti a questa minaccia, come abbiamo visto anche in Francia”.

Livorno morto il partigiano Garibaldo Benifei

25 aprile 2015, è morto Garibaldo Benifei: il partigiano più vecchio d’Italia, eroe antifascista

Veronica Corsi

Veronica Corsi, Uno anzi due: intervista esclusiva