in

Al via dieta anticancro personalizzata

La nutrigenomica ha l’obiettivo di elaborare un’ alimentazione che tenga conto del profilo genetico di ogni individuo. Da tempo vengono condotti studi sulle proprietà antitumorali di alcuni alimenti e sulla caratteristica che per alcuni di essi, la cottura rende più efficaci gli effetti benefici per coloro che li consumano. Rendendo attuale la vecchia massima “siamo ciò che consumiamo”.

DNA alimentazione

Presso il centro  per la nutrizione umana dell’Università della California, si è scoperto che il licopene contenuto nei pomodori è si una sostanza benefica che ci protegge dai tumori, ma con il calore della cottura il licopene diviene completamente assorbibile dall’apparato digerente umano, con effetti benefici per tutto l’organismo, proteggendoci dal rischio tumori.

Altri alimenti come i pomodori sono considerati dagli scienziati potenti protettori anticancro. È il caso dei broccoli, cavoli, arance, zucca, carota, peperoni, patate, cipolla, cetrioli, asparagi, carciofi, fagiolini verdi. Tanta frutta come albicocche, lamponi, fragole, melone, anguria, mirtilli. Ancora yogurt tè verde, crostacei molluschi e tutto il pesce perché ricco di omega tre. Si può quindi scegliere a secondo dei gusti e forse in un futuro prossimo anche a secondo del proprio DNA.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Woody Allen sul set

Woody Allen, Oscar a rischio

Stasera in diretta Tv: Tim Cup 2014 Semifinali Udinese-Fiorentina