in ,

Alberto Sordi Film: 10 frasi celebri a 14 anni dalla sua scomparsa (FOTO)

Alberto Sordi Film: 14 anni dalla sua scomparsa

Il 24 febbraio 2003 ci lasciava Alberto Sordi. All’età di 83 anni il cinema italiano ha perso una delle sue icone internazionali. Alberto Sordi è stato uno dei caratteristi della cinematografia nostrana nel mondo. Insieme a Vittorio Gassman, Nino Manfredi e Ugo Tognazzi è stato il fautore del filone “Commedia all’italiana.” 

—> TUTTO SUL MONDO DEL CINEMA

Alberto Sordi Film: i suoi ruoli più importanti

Alberto Sordi è ricordato per tanti ruoli cinematografici? Tra le sue numerose interpretazioni, ritenute esempi significativi della commedia all’italiana: il maestro elementare supplente Impallato, che scopre per caso un allievo prodigio nel canto lirico e lo sfrutta per ottenere riconoscimenti e ricchezza in Bravissimo di Luigi Filippo D’Amico (1955), il gondoliere rivale in amore di Nino Manfredi in Venezia, la luna e tu di Dino Risi (1958), il marito vessato dalla moglie e colmo di debiti ne Il vedovo, sempre diretto da Dino Risi e interpretato con Franca Valeri (1959), il componente di una commissione censoria che giudica impietosamente manifesti e film piccanti salvo poi, in privato, reclutare a fini immorali ballerine di night club ne Il moralista di Giorgio Bianchi (1959).

—> TUTTO SUL MONDO DEL CINEMA CON URBANPOST

Alberto Sordi Film: la carriera da regista

Alberto Sordi è stato anche un regista molto apprezzato nella cinematografia italiana. Il divo del cinema italiano, infatti, ha ricoperto il ruolo di regia in diverse pellicole cinematografiche. Diresse in totale 18 pellicole, a partire dal 1966, quando ne realizzò due: Fumo di Londra, basato sulle manchevolezze comportamentali e sociali di un italiano in trasferta all’estero (tematica già affrontata da Gian Luigi Polidoro in molti suoi film, tra cui Il diavolo con Sordi stesso, dove cominciò anche ad introdursi nel campo della regia, poiché la pellicola era quasi del tutto improvvisata) e Scusi, lei è favorevole o contrario?, ritratto di un agiato commerciante di tessuti, separato dalla moglie, con tante amanti da mantenere quanti sono i giorni della settimana in un’Italia scossa dalle polemiche sul referendum divorzista.

Eredità Alberto Sordi news Domenica Live

Alberto Sordi Film: 10 frasi per ricordarlo

Alberto Sordi: “La pennica è sacra: un’ora e mezza a letto ogni giorno dopo pranzo. Sto disteso e godo nel sentire i clacson in lontananza. Quelli della gente che sta in macchina, in coda, suda, si affanna. Io ridacchio fra me e me e penso: ma ‘ndo annate?”

Alberto Soldi su Benito Mussolini: “Mi faceva ridere. Per me era un grande attore comico, forse involontario. Naturalmente lo ammiravo, come tutti. Però, ripeto, mi faceva ridere. Aveva delle battute impressionanti.”

Alberto Sordi ne Il Commissario: “Signorina, capisco che un animo come il suo possa turbarsi, ma non il funzionario deve impressionarla, bensì l’uomo.”

Alberto Sordi ne Il Marchese del Grillo: “Che ci volete fare: ma io so io, e voi nun siete un…”

Alberto Sordi ne Il Tassinaro: “Ma che noi italiani ve imponemo a voi forse una trasmissione in televisione de nome Valmonte Portogruaro, Gallarate? Perché voi ce dovete rompere li coj**i con ‘sto Dallas?”

alberto sordi nascita film frasi

Alberto Sordi ne La più bella serata della mia vita: “Io le brutte abitudini le prendo subito.”

Alberto Sordi ne L’arte di arrangiarsi:Mi trovai in piena campagna elettorale, e in un attimo capii qual era la mia vera vocazione: altro che iscriversi ai partiti, dovevo fondarne uno! E ora potevo, perché ero stato in galera!”

Alberto Sordi ne Nell’anno del Signore: “Popolo, ma che te sei messo in testa? Ma che vuoi? Vuoi comanna’ te? E chi sei? Sei papa? Sei cardinale? O sei barone? Ma se non sei manco barone chi sei? Sei tutti l’altri! E tutti l’altri chi so’? Rispondi! Rispondi a me, invece di assalta’ i castelli! So’ li avanzi de li papi, de li cardinali, de li baroni, e l’avanzi che so’? So’ monnezza! Popolo, sei ‘na monnezza! E vuoi mette’ bocca? Ma se non c’è nessuno che ti dice, quando t’alzi la mattina, quello che devi fa’, dove sbatti la testa? Che ne sai? Sei andato a scuola? Sai distingue’ il pro e il contro? Tu non sai manco qual è la fortuna tua, perché sei ‘na monnezza!”

Eredità Alberto Sordi nuove polemiche con i parenti

Alberto Sordi ne La Grande Guerra: “Io non so niente! Se lo sapessi ve lo direi! Io sono un vigliacco, lo sanno tutti.”

Alberto Sordi ne Arrivano i dollari: “Ridi, ridi, ma che te ridi, Joseph?”

copernicus startup programme

Copernicus Startup Programme: la Commissione Europea alla ricerca di un incubatore per imprese dell’industria aerospaziale

Zeman Lugano Svizzera

Chievo – Pescara probabili formazioni e ultime news, 26a giornata Serie A