in ,

Aldo Biscardi è morto: addio al giornalista sportivo de ‘Il processo del Lunedì”

Aldo Biscardi è morto: addio al giornalista sportivo de “Il processo del Lunedì”. Lutto nel mondo del giornalismo e dello sport italiani, si è spento all’età di 87 anni il noto conduttore televisivo.

Biscardi è spirato nella prima mattinata di oggi, domenica 8 ottobre, a Roma. Giornalista sportivo reso celebre particolarmente dalla trasmissione calcistica “Il processo del Lunedì”, che aveva ideato e condotto dal 1987 su Rai 3 e poi passato su Telemontecarlo, che dal 2001 è diventato LA7. A dare la notizia della morte del giornalista i suoi familiari attraverso un comunicato Ansa. Nato a Larino (Campobasso) il 26 novembre del 1930, Aldo Biscardi avrebbe compiuto 87 anni tra poco più di un mese.

Aldo Biscardi aveva da poco abbandonato il timone del suo programma

Biscardi aveva di recente abbandonato il timone dello storico programma dedicato al commento delle partite di calcio, “Il processo di Biscardi”, che lo aveva reso celebre. La conduzione della trasmissione era infatti passata a Giorgia Palmas ed Elena Barolo, ex veline di Striscia la Notizia, in onda da lunedì 11 settembre alle 21.15, su 7Gold.

Biscardi aveva infatti deciso, presumibilmente per via delle sue ormai precarie condizioni di salute, di lasciare le redini ai figli Maurizio e Antonella, firme del nuovo Processo. Elena Barolo si occupa dell’anteprima della trasmissione e dell’interazione in rete con gli spettatori tramite il “Web café”, Giorgia Palmas la conduttrice del programma. “Sono contentissima e sono molto emozionata. Per me è un onore essere alla conduzione del Processo ed essere proprio al posto di Aldo Biscardi”, aveva commentato la show girl.

Favorevole da sempre alla moviola in campo, di recente Aldo Biscardi aveva espresso il suo parere in merito alla introduzione del Var: “Il Var è la mia vittoria, un inno alla democrazia. Il Var non favorisce alcuno, porta alla luce la verità. Da sempre le partite si vincono segnando un gol più dell’ avversario. Il Var è uno strumento che permetterà di capire certe dinamiche”, aveva dichiarato a Libero il giornalista, lo scorso agosto.

“Il Processo del Lunedì è senza tempo”

Le parole di Biscardi prima che fosse reso noto il suo abbandono del programma: “Il “Processo” è un marchio di fabbrica che non morirà mai, è una trasmissione che fa parte della storia della tv, che ha rivoluzionato il modo di parlare di calcio davanti alle telecamere” – aveva detto il conduttore sempre a Libero“Ciò che importa è che il “Processo di Biscardi” ci sia e che continui a incarnare l’ originalità e i valori che ho sempre voluto trasmettere, senza dimenticare i tanti volti che sono venuti fuori dalla mia trasmissione e che poi hanno avuto una carriera brillantissima”.

militante casapound pestato a sangue

Roma lite in discoteca, news: è in coma il ragazzino trovato con il volto tumefatto

Formula 1 GP Ungheria Hamilton

Formula 1 GP Giappone 2017 risultati: disastro Vettel, vince Hamilton che ipoteca il Mondiale