in

Alessandra Mastronardi: “Se mi innamoro divento pericolosa”

È stata una delle attrici più amate della fiction tv di Mediaset I Cesaroni: stiamo parlando di Alessandra Mastronardi, interprete per quattro anni del personaggio di Eva, la figlia maggiore di casa Cesaroni. La sua storia d’amore, all’interno della fiction di Canale 5, con Marco, interpretato da Matteo Branciamore, ha fatto palpitare i cuori a milioni di fedelissimi telespettatori, gli stessi che hanno pianto alla notizia dell’addio da parte di Eva, e più tardi anche di Marco, la quale, dopo ben quattro stagioni, ha deciso di dismettere i panni del suo personaggio.

alessandra-mastronardi3

La decisione di lasciare il cast dei Cesaroni non è stata per niente facile per la giovane attrice, che ha comunque saputo ritagliarsi spazio in vari film. Alessandra Mastronardi, infatti, ha recitato con Woody Allen nel film Rome with love e sarà presente al Festival del Film di Roma con il film L’ultima ruota del carro, pellicola di Giovanni Veronesi, in cui recita al fianco di Elio Germano.

In una recente intervista rilasciata da Alessandra Mastronardi, la giovane attrice ha parlato del suo rapporto con l’amore, facendo riaffiorare ricordi del suo passato che la ragazza ha condiviso con i suoi fan. “Se prendo una sbandata posso diventare pericolosa. Una stalker, praticamente. A vent’anni, lo sono diventata, per amore. Ero pazza di un ragazzo salernitano che studiava a Roma. Dopo essere stati insieme alcuni mesi, mi ha lasciata: non accettava che facessi l’attrice. Era impensabile per me che finisse per un motivo tanto futile: ho iniziato a ‘perseguitarlo’. Una volta gli ho mandato due biglietti aerei con una lettera: ti aspetto all’aeroporto domani alla tal ora. Ci sono andata, e ho aspettato un’infinità di tempo, ma lui non è mai arrivato”. 

Seguici sul nostro canale Telegram

Manuela Arcuri: le prime foto col pancino

elisabetta pellini intervista

Elisabetta Pellini, attrice della fiction “Le tre rose di Eva 2”, su UrbanPost: “Laura, alla fine, decide di prendersi Matteo”