in

Alessandra Panaro morta: scomparsa a 79 anni l’attrice di “Poveri ma belli”

Si è spenta nella sua casa di Ginevra Alessandra Panaro, attrice amata dal grande pubblico, che per anni è stata il volto pulito del nostro cinema. È morta il 1 maggio all’età di 79 anni e a darne la notizia sono state fonti vicine alla famiglia della nota interprete, che ha lavorato con i più grandi registi degli anni ’50: da Dino Risi ad Alessandro Blasetti, da Mauro Bolognini a Luchino Visconti.

Addio ad Alessandra Panaro, volto pulito di un cinema che non c’è più

Protagonista di film in bianco e nero di cui sentiamo tanto la nostalgia, Alessandra Panaro era nata a Roma il 14 dicembre del 1939. Il suo debutto al cinema nel 1954 con la pellicola Il barcaiolo di Amalfi, la consacrazione due anni dopo però con il film di successo Poveri ma belli, firmato da Dino Risi, che tornò a dirigerla per Belle ma povere e Poveri milionari, felice trilogia della commedia italiana. Per molti anni la fidanzata di Italia, proprio per la sua genuinità, assieme a Lorella De Luca, Alessandra Panaro ha lavorato anche al fianco del grande Mario Riva ne Il Musichiere, storica trasmissione serale che radunava le famiglie e gli amici nei bar davanti ai primi apparecchi, quando la televisione era un lusso che potevano permettersi in pochi. Tanti i film girati da Alessandro Panaro: da Guardia, guardia scelta brigadiere e maresciallo (1956) dove interpreta una giovane studentessa dispettosa che assieme ad un intransigente vigile Alberto Sordi seguiva lezioni private per imparare il francese, a Lazzarella (1957), film ispirato all’omonima canzone di Domenico Modugno e Riccardo Pazzaglia, senza dimenticare il capolavoro del 1960 Rocco e i suoi fratelli. Sguardo vispo, battuta pronta e un fisico non certo da maggiorata, ma elegante, hanno fatto di Alessandra Panaro una delle icone più belle del nostro cinema. Proprio la versatilità si è rivelata la sua arma vicente: in Cerasella ad esempio ha saputo interpretare il ruolo dell’altra: l’odiosa Nora, fidanzata di Bruno-Mario Girotti (il futuro Terence Hill), che fa di tutto per screditare la verace protagonista interpretata da Claudia Mori. Nel suo curriculum Alessandra Panaro non si è fatta mancare nulla: negli anni sessanta ha recitato, infatti, in film del filone mitologico e avventuroso, consapevole che il cinema cambia e deve rispondere ai gusti del pubblico.

Alessandra Panaro: nella vita privata due grandi amori

Alessandra Panaro ha sposato in prime nozze il banchiere Jean-Pierre Sabet (deceduto nel 1983) e in seconde nozze l’attore Giancarlo Sbragia (morto nel 1994). Viveva da anni a Ginevra, dove si è spenta ieri circondata dai suoi affetti.

leggi anche l’articolo —> Meghan Markle, Royal Baby già nato? La rivelazione di un noto speaker radio

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Scomparsa a Piacenza news, spunta donna in un video: è Emanuela Saccardi?

Aurora Ramazzotti gossip, cambio look e pioggia di critiche: “Sembri tuo padre”