in

Alessandro Neri giustiziato per un grosso debito? Clamorosa indiscrezione sul delitto di Pescara

Potrebbe essere giunto davvero ad una svolta decisiva il caso relativo al feroce delitto di Alessandro Neri, il 29enne di Spoltore barbaramente assassinato a colpi di pistola il 5 marzo di un anno fa e ritrovato cadavere dopo tre giorni nella zona di campagna, in periferia a Pescara, di Fosso Vallelunga. Come bene spiega sulle pagine del settimanale Giallo, Roberta Bruzzone, il movente del delitto “potrebbe essere riconducibile al coinvolgimento della vittima in un giro di attività illecite collegate ad una banda di spacciatori individuata ed arrestata circa un mese fa nella zona di Pescara. 

pescara alessandro neri news

Alessandro Neri: enorme quantità di contanti in tasca la sera del delitto

La sera in cui uscì di casa per non fare più ritorno, “sulla base di quanto si apprende da indiscrezioni investigative, avrebbe avuto una disponibilità economica incompatibile con la sua situazione personale e lavorativa: circa 10mila euro”. Un dettaglio, secondo quanto riferisce la nota criminologa sulle pagine del settimanale diretto da Andrea Biavardi, che farebbe ipotizzare che Alessandro Neri avesse portato con sé tutto quel denaro per ripianare un debito che aveva maturato con chi lo ha assassinato”. “Ritengo questa ipotesi investigativa piuttosto verosimile”, ha precisato la Bruzzone. Potrebbe dunque essere questa la esatta ricostruzione dei fatti che a breve potrebbe portare alla svolta nel caso e svelare il perché il giovane sia stato assassinato.

L’auto rottamata: la Meriva sulla scena del crimine?

Si attende inoltre conferma scientifica sulla importante indiscrezione emersa qualche settimana fa, ovvero che sarebbero compatibili le tracce dello pneumatico rinvenute nel luogo del delitto con l’auto Opel Meriva che fu trovata bruciata nelle ore dopo l’omicidio. La stessa auto sarebbe stata filmata da una telecamera vicino alla vettura di Neri, la 500 Rossa trovata parcheggiata sul lungomare di Pescara. Tramite la vettura rottamata gli inquirenti sarebbero anche risaliti al proprietario. Sono incorso approfondite indagini anche in tal senso.

Potrebbe interessarti anche: Omicidio Alessandro Neri nuova svolta investigativa: l’auto rottamata e due uomini sospetti, importanti novità

William e Kate, alla tata dei figli George, Charlotte e Louis è stato proibito di pronunciare una parola: ecco quale

Keith Flint Prodigy: chi era il celebre musicista inglese morto oggi