in ,

Alessio Cerci, la Polizia di Firenze gli dà la caccia: ecco perché

Non avrà lasciato il segno sul campo Alessio Cerci con la maglia della Fiorentina, ma senz’altro lo ha fatto tra le vie di Firenze, come testimoniano le ben 62 multe racimolate (e non pagate) che la Polizia Municipale di Palazzo Vecchio gli contesta. I motivi sono i più variegati: dalla violazione della zona a traffico limitata fino alle soste vietate e ai passaggi nelle aree non autorizzate al transito.

LEGGI TUTTE LE NEWS SULLA SERIE A 2015-2016

Alessio Cerci però non ha la minima intenzione di pagare le multe accumulate nel periodo che va tra il 2010 e il 2012 e si tratta di migliaia di euro. Proprio per questo motivo la Polizia Municipale ha presentato quattro cartelle esattoriali, con tanto di more per il ritardo di pagamento, ma per tutta risposta, l’ex Torino e Atletico Madrid ha presentato ricorso al giudice di pace di Velletri.

LEGGI LE ULTIME SUL GENOA

I rapporti tra Alessio Cerci e le Forze di Polizia non sono mai stati dei più idilliaci: come riportato da Goal.com, infatti, nel 2011 fu protagonista di un episodio curioso nei confronti di una vigilessa che gli aveva chiesto di spostare la sua Maserati dal posto riservato proprio alla polizia. La risposta del giocatore fu: ‘Prima mangio e poi la sposto’.

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

cadavere mmutilato isola bella taormina

Ponte 2 giugno 2016 al mare: 5 offerte economiche a cui è impossibile rinunciare

Fedez Siae

Fedez fidanzata, il bacio su Facebook fa scatenare le fan: “Ma chi è?”