in ,

Alex Britti nuovo album 2015: “Perchè”, la canzone dedicata alle donne vittime di violenza (VIDEO e TESTO)

Si intitola “Perché” la canzone di Alex Britti, interamente dedicata alle donne vittime di violenze. Il cantautore torna sulla scena musicale con il nuovo album, che uscirà il 20 novembre 2015, e lo fa affrontando una tematica scottante, assolutamente attuale. “Perché, perché quella donna che amavi davvero ad un tratto l’hai portata via, una mano che un tempo l’amava oggi muove una assurda follia?”, canta Britti nel suo nuovo brano. Vi presentiamo il video e il testo.

Perché? – dice Britti – affronta un tema scottante. Ho scelto il blues senza camuffarlo troppo, poiché si tratta di un tipo di musica di denuncia e di protesta, aggiungendo un coro dai riflessi gospel”. Il nuovo brano denuncia la violenza subita da tutte le donne del mondo, spesso impotenti e indifese, incapaci di saper denunciare, forse per paura e timore. Attraverso la musica, Britti tenta di porgere una mano di aiuto a tutte coloro che giornalmente subiscono tali ingiustizie. Una parte del ricavato sarà infatti devoluto all’ong WeWorld, che difende donne e bambini vittime di violenza.

Ecco il testo del brano “Perché

Sono giorni che lasciano il segno
quelli che non vorresti mai
sembrerebbe tutto normale
ma qualcosa è diverso e lo sai

C’è una donna davanti il portone
con le lacrime agli occhi e tu
l’hai cercata nei giorni seguenti
ma non l’hai incontrata più
sono giorni maledetti di quelli che lo sai solo te

Quella donna ha un segno in faccia
e dice che se lo è fatto da sé
ma nel cuore una cosa più grande
un segreto che non capirai
un amore violento e inquietante
che però non denuncerà mai

Perché, perché
Quella donna che amavi davvero
ad un tratto l’hai portata via
una mano che un tempo l’amava
oggi muove una assurda follia

Perché, perché
nella vita si vede di tutto
ma c’è un tutto che non capirò
sembrerebbe un amore malato
ma chiamarlo amore non si può

C’è chi vive di sogni e speranze
e il futuro è una giostra che va
il presente è un pezzo di vetro
e forse si romperà
se una donna perdona comunque
e non urla la sua verità
non potrà aiutarla nessuno
e la vita non ritornerà

Perché, ma perché
quella donna che amavi davvero
ad un tratto era fuori da qui
in un lampo il buio più nero
e poi l’ha ridotta così

Perché, perché
la dolcezza dei giorni più belli
la vita che cambia, lo so
sembrerebbe un amore malato
ma chiamarlo amore non si può

Perché, ma perché
nella vita si vede di tutto
ma c’è un tutto che non capirò
come questo amore malato
che chiamare amore non si può
chiamarlo amore non si può

I musei più strani d'Italia: 7 idee per un viaggio

I musei più strani d’Italia: 7 idee per un viaggio inaspettato, dalla ‘Bora’ alla tortura

Grande Fratello 14 in diretta: Andrea Cocco torna nella casa