in

Alici marinate con limone e aceto: ricetta semplice e procedimento

Il pesce azzurro è per eccellenza un cibo sano e che fa bene, in quanto ricco di omega 3 (che combatte la presenza del colesterolo cattivo nel nostro sangue). Ecco una ricetta davvero semplice ed economica per gustare un buon piatto fresco in estate.

prezzemolo tritato

Gli ingredienti:

  • uno spicchio d’aglio
  • due limoni belli profumati
  • un mazzetto di prezzemolo
  • bicchiere di olio d’oliva
  • aceto di vino bianco (2 cucchiai da cucina)
  • un po’ di pepe
  • mezzo chilo di alici, ovviamente fresche.

Tritate per bene e in maniera sottile il prezzemolo. In una ciotola mettete l’olio, l’aglio tritato, l’aceto, il succo dei due limoni, un pizzico di sale e di pepe (in quantità a seconda delle preferenze), iniziando a mescolare ed aggiungendo alla fine anche il prezzemolo tritato. Continuate a mescolare bene fino ad emulsionare il tutto. Questa costituirà la marinatura per il pesce.

Pulite le alici, assicurandovi prima di tutto di squamarle, se occorre con un coltello. Tagliate via la testa e apritele lungo il ventre a metà (a mo’ di libro) senza far staccare le due parti del corpo. Levate la lisca e le interiora.

alici aperte

Mettete in una teglia rettangolare di vetro o di ceramica con i bordi alti uno strato di marinatura ed collocate un primo strato di alici affiancate l’una all’altra e ben aperte, facendo attenzione a non romperle. Coprite con un altro leggero strato di marinatura e continuante a mettere un secondo strato di alici, proseguendo via via così fino alla fine.
Lasciate macerare il tutto per almeno 5 o 6 ore prima di servire. Se lo preferite, dopo la macerazione potete anche far freddare il tutto in frigo per un po’ a temperatura non eccessivamente bassa.

teglia alici

Inoltre, a piacere, potete guarnire con un po’ di peperoncino secco tritato (attenti ad usarlo sempre in piccole dosi) alcuni spicchi di aglio o qualche oliva nera. Così come potete aggiungere dei filetti d i peperoni precedentemente arrostiti e messi sott’olio.

Nato lo stesso anno in cui l'uomo sbarcò sulla Luna, l'autore ha intrapreso, all'inizio della propria adolescenza, gli studi scientifici, conseguendone la maturità verso la fine degli anni '80. Da oltre 20 anni ha incominciato a lavorare nel campo dell'ICT, senza trascurare il proprio impegno in diverse attività sociali (in Croce Rossa, presso la Mensa don Tonino Bello e come educatore in Azione Cattolica).

Calciomercato Milan: arriva Zaza dall’Ascoli a giugno?

sara e stefano ierardi

Sara Tommasi scrive a Papa Francesco: Sono indemoniata voglio un esorcista