in ,

Alitalia ricapitalizzazione: si andrà avanti senza Poste Italiane

Poste Italiane, società pubblica secondo azionista con il 19,48% coinvolta nella trattativa Alitalia-Etihad, non aderirebbe all’aumento di capitale fino a 250 milioni varato ieri, diluendo così la propria quota.  E’ di poco fa la notizia secondo la quale l’operazione di ricapitalizzazione per salvare le sorti della nostra compagnia di bandiera, starebbe prendendo seriamente in considerazione l’ipotesi di andare avanti senza la partecipazione della società pubblica.

A riferirlo fonti vicine al dossier, secondo cui Poste starebbe ponendo condizioni complesse a tal punto da non poter essere soddisfatte, inducendo quindi le parti sedute al tavolo delle trattative a vagliare una soluzione alternativa. Per coprire la quota mancante di Poste, si starebbe chiedendo a tutti i vecchi vecchi soci di versare più della loro quota. Della problematica si sta occupando il Premier Renzi, riunitosi ieri con due dei maggiori azionisti, Francesco Ghizzoni di Unicredit e Giovanni Castellucci di Atlantia.

Google mappa corpo umano sano

Google news: mappare il corpo umano sano per combattere le malattie

ultime notizie torino

Gaza, muore incinta sotto le bombe: la bimba sopravvive