in ,

Allarme alga tossica in Puglia: ecco quali sono le aree più colpite

È allarme alga tossica in alcune località marittime della Puglia. Monitorato tutto il litorale pugliese, con particolare riguardo per le zone di Bari, Brindisi e Lecce, dopo le ultime rilevazioni dell’Arpa Puglia che hanno evidenziato una forte criticità nelle aree succitate. Nello specifico, una concentrazione abbondante di “Ostreopsis ovata” da bollino rosso è stata riscontrata a Giovinazzo e a Santo Spirito, in zona Lido Lucciola; bollino arancione (presenza abbondante) invece per il Lido Il Trullo, nel litorale sud, a San Giorgio.

La situazione sembra tuttavia sotto controllo ma una serie di accorgimenti vanno assolutamente seguiti. L’alga potrebbe infatti rivelarsi nociva per la salute e causare dei disturbi, ma solo se inalata. Va quindi evitato di fare il bagno quando il mare è agitato e di stazionare nelle coste rocciose durante le mareggiate.

Quando le acque sono agitate e in presenza di temperature molto elevate, infatti, la Ostreopsis Ovata, microrganismo invisibile a occhio nudo, sprigiona una tossina che può provocare disturbi quali riniti, faringiti, laringiti, bronchiti, febbre, dermatiti, congiuntiviti.

Ultime notizie calciomercato Napoli: torna Maiello e va in prestito all’Empoli

Riforma pensioni 207 l'Inps pubblica elenco dei lavori gravosi

Riforma pensioni 2015 ultime notizie: quota 100, flessibilità in uscita e pensionamento anticipato di 10 anni