in ,

Allarme Isis, raid aerei francesi in Siria: Mosca invia armi a sostegno di Assad

Il piano di neutralizzazione delle basi Isis in Siria, che il presidente francese François Hollande sta mettendo a punto attraverso dei voli di ricognizione sulle postazioni strategiche dello Stato Islamico, è avallato anche dall’Inghilterra. Il Primo Ministro Inglese, David Cameron, ha infatti reso noto di essere intenzionato ad appoggiare il progetto di Hollande e di voler bombardare il territorio siriano, dove occupato dalle milizie dello Stato Islamico. A tal fine ha indetto per il mese di ottobre 2015 una votazione, affinché il Parlamento inglese si esprima in merito.

Hollande ha spiegato che i cacciabombardieri “hanno l’obiettivo di acquisire informazioni di intelligence” in vista di “eventuali raid contro lo Stato islamico”, e intanto Mosca invia armi a Damasco e corre in aiuto di Assad “contro la minaccia terroristica, che ha raggiunto una dimensione senza precedenti in Siria e nel vicino Iraq”. Lo ha riferito Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri russo, confermando la presenza militare russa in Siria per gestire la consegna di materiale bellico al regime di Damasco finalizzato alla lotta al terrorismo.

Ciò ha creato una situazione di ‘tensione’ tra la Russia e gli Stati Uniti, giacché il potenziamento delle presenze militari russe nel territorio siriano è stato considerato come possibile causa di attrito con le forze della coalizione internazionale guidata dagli Usa.

Italia Israele diretta Europei

Diretta live Italia-Germania 89-82 Europei Basket 2015: risultato finale

Rugby Italia news

Rugby Italia News: Parisse operato ma verso il recupero, out per il mondiale Morisi