in

Allarme Istat sulla disoccupazione giovanile

Il dato Istat sulla disoccupazione nel primo trimestre di questo 2013, è agghiacciante:+12%. Nello specifico la percentuale dei senza lavoro tra i 15-24enni è pari al 41,9% solo nel primo trimestre del 2013.

Sempre più preoccupante la situazione nel Sud Italia, per le donne e per i giovani, tra cui una buona percentuale ha addirittura smesso di cercare lavoro. I dati Istat rivelano che solo nel primo trimestre del 2013 il tasso di disoccupazione giovanile tra i 15 e 24 anni è salito in maniera vertiginosa al 41,9%. Mentre per le giovani, sfiora il picco del 52,8%.

Secondo il Governatore di Bankitalia Visco: “I giovani non contino sui posti di lavoro degli anziani, molte occupazione stanno scomparendo: negli anni a venire i giovani non potranno semplicemente contare di rimpiazzare i più anziani nel loro posto di lavoro”. Visco chiede quindi di creare nuove opportunità di impiego e di rafforzare “sistemi di protezione, pubblici e privati, nei periodi di inattività”. Continua dicendo: “Il tasso di disoccupazione, pressochè raddoppiato rispetto al 2007 e pari all’11,5% lo scorso marzo, si è avvicinato al 40% tra i più giovani, ha superato questa percentuale nel Mezzogiorno”, e la riduzione del numero di persone occupate è superiore al mezzo milione”.
napolitano_giorgio

Giorgio Napolitano ha così espresso le sue considerazioni a riguardo: “Situazione drammatica, intervenire subito, la fiducia potrà rinascere se le risposte saranno coerenti e mirate a riorientare l’utilizzo delle risorse pubbliche per una nuova fase di sviluppo e di coesione sociale”. La richiesta di Napolitano ai prefetti: “massima attenzione alle situazioni di maggior disagio e bisogno, promuovendo iniziative di ascolto, di sostegno e di integrazione per evitare il più possibile episodi tragici come quelli verificatisi di recente”.

Written by Vincenzo Iozzino

Classe 82, giornalista e pubblicista dal 2005, ha collaborato con diverse importanti redazioni, tutt'ora porta avanti un progetto personale editoriale creato ed aministrato da lui. E' attratto principalmente dalla scrittura creativa, le cui conoscenze sono state approfondite pesso la facoltà di Cultura ed amm. dei Beni Culturali di Napoli, dove si è formato. Campano, vive a Gragnano, territorio montuoso che lui definisce "braccia dell'angelo", una vera vocazione che lo ha spinto ad appassionarsi al Running ed al Trekking, e nel 2012 diventa istruttore di Atletica leggera. Vive con una meravigliosa moglie e due splendidi bambini.

Francesca Del Taglia

Anticipazioni Uomini e Donne: Francesca Del Taglia e il “sogno” di Gaia

Detrazioni fiscali 2013 per chi paga l’affitto