in ,

Allarme meningite Toscana: confermato il ceppo C per il caso della 19enne di Firenze, è corsa alla profilassi

Ancora paura, ancora allarme meningite in Toscana. Nella giornata di ieri la notizia di una ragazza 19enne ricoverata nel reparto di rianimazione e terapia intensiva dell’ospedale Careggi di Firenze. Ancora non era noto a quale ceppo appartenesse la meningite diagnosticata alla ragazza originaria di Campi Bisenzio, comune tra Prato e Firenze. Ora però i sospetti si sono trasformati in certezze, il personale medico dopo alcuni test hanno rivelato la sussistenza del terribile ceppo C.

E’ il 23esimo caso registrato in Toscana nel solo 2016, ma se si considera come inizio dell’epidemia il 2015, il numero si alza fino a toccare quota 61. L’allarme meningite non è mai rientrato, tanto da far progettare perfino un piano di vaccinazioni in tutta la zona colpita. La 19enne è in condizioni gravi, ma stabili. Intanto la famiglia ha fatto sapere al personale medico che non c’era stata vaccinazione. Scatta ora la corsa alla profilassi. L’ufficio di igiene pubblica della Asl si è attivato per sottoporre a profilassi antibiotica tutte le persone che sono state vicine alla 19enne.

Nella notte tra Sabato 30 aprile e domenica primo Maggio la ragazza si era recata insieme agli amici all’Otel, una discoteca molto famosa in zona Firenze Sud. L’appello della Asl è esteso a chiunque si trovasse lì quella sera, tra le ore 23 e le 2.15. E’ importante agire velocemente, chiamando, se ci si trovava in quel luogo e a quell’ora, la Asl, il medico di famiglia o la guardia medica al fine di sottoporsi alla profilassi. L’indicazione è obbligatoria anche per coloro che hanno già fatto il vaccino antimeningococco.

Schwazer Doping Allenatore

Olimpiadi Rio 2016, atletica: Alex Schwazer potrebbe partecipare anche alla 20km

50 sfumature di nero

50 Sfumature di nero, Jamie Dornan e Dakota Johnson: arriva la conferma!