in

Allarme mondiale: l’antidoto contro il morso dei serpenti si sta esaurendo

Medici Senza Frontiere lancia l’allarme: entro il prossimo giugno finiranno le scorte mondiali di Fav-Afrique, siero antidoto contro il veleno di almeno 10 specie di serpenti che attualmente, soprattutto in Paesi in via di sviluppo, salva la vita a moltissime persone.

Sanofi Pasteur, almeno secondo Msf, avrebbe smesso di produrre l’antidoto lo scorso anno: nonostante l’azienda abbia annunciato lo stop alla produzione già nel 2010 rendendo disponibile la tecnologia per produrlo, nessun’altra casa farmaceutica si è fatta avanti per prendere in mano la produzione del siero antiveleno.

Medici Senza Frontiere spiega come, ogni anno, 5 milioni di persone in tutto il mondo vengano morsi da serpenti: in media, tra queste ci sono sino a 100mila morti e migliaia di amputazioni. “La maggior parte delle persone che vengono morse da un serpente non conoscono la sua specie, per questo avere un antidoto che funziona contro più specie è veramente importante” afferma Polly Markandya per Msf. Un rappresentante di CBS, gruppo farmaceutico di cui fa parte anche Sanofi, commenta invece “Ci meraviglia che ci si accorga solo ora del problema. Noi abbiamo offerto la tecnologia per produrre il siero a chiunque fosse interessato, ma nessuno si è fatto avanti”.

Stash racconta il tour su Italia 1: “Questa è stata la nostra estate”

fabrizio corona ultime notizie

Fabrizio Corona fuori dalla comunità: presenterà anteprima di “Metamorfosi”