in ,

Allarme terrorismo a Fiumicino, arrestati due uomini: documenti rubati e video sospetti nel pc

Allarme terrorismo all’aeroporto di Roma-Fiumicino. Sabato scorso, 30 luglio, gli agenti della Polaria hanno notato qualcosa di sospetto durante un normale controllo passaporti di routine. Ne dà notizia Il Messaggero:

Fermato un cittadino in partenza per l’Iraq munito di documento spagnolo. Quando per verificarne la reale identità l’agente gli ha rivolto la parola in spagnolo, lui non è riuscito a capire né rispondere perché non conosceva la lingua di Madrid. A quel punto sono scattati controlli più approfonditi e la verità è venuta fuori: quel documento di identità era stato rubato.

L’uomo, di nazionalità irachena, viaggiava con un’altra persona, anch’essa fermata. Dopo un successivo controllo sulle banche dati, ai due individui sono stati anche sequestrati i bagagli e i computer, che pare contenessero documenti compromettenti e allarmanti, come “video di campi di addestramento e combattimenti”.

Ad allertare gli agenti anche le abrasioni che i due avevano sulle dita delle mani, “molto simili a quelle che si procurano i combattenti utilizzando le armi nei campi di addestramento”. Sottoposti ad interrogatorio, i due sospettati sono stati arrestati. La Procura di Civitavecchia si sta occupando del caso, che a breve potrebbe diventare di competenza dell’Antiterrorismo.

Formula 1 2016 Gp Monza orario diretta tv

Gp Monza 2016: offerte di lavoro per addetti e hostess

Il Giorno più bello film, il primo film su un matrimonio gay arriva in Italia: ecco trama e cast