in ,

Allarme terrorismo nelle Marche: espulso 26enne pakistano, inneggiava alla jihad su Facebook

Non si placa la paura di attentati terroristici in Italia: un 26enne di origine pakistana residente a Civitanova Marche, è stato rispedito immediatamente nel suo Paese: nella sua pagina Facebook scriveva delle frasi inneggianti alla jihad e condivideva video jihadisti. La notizia è arrivata poco fa dal ministero dell’Interno. L’uomo è stato immediatamente fermato e rimpatriato su disposizione del gip del tribunale di Macerata, che ha firmato il decreto di espulsione a carico del ragazzo pakistano, sospettato inoltre di avere collegamenti con siti presumibilmente legati a cellule terroristiche del Pakistan. Lui davanti al gip ha negato ogni accusa, rigettando i sospetti che lo vedrebbero vicino a cellule jihadiste.

L’intelligence era già sulle sue tracce e dopo l’intercettazine di frasi sospette inequivocabili sul social network, è scattato l’allarme terrosirsmo. Il ragazzo è stato prelevato dalla fabbrica di calzature dove lavorava da tempo, a Civitanova, ed espulso.

Anticipazioni Il segreto mercoledì 21 Gennaio: Maria e Fernando vicini alle nozze

Carnevale Viareggio 2015 date biglietti rioni carri

Carnevale Viareggio 2015: date, biglietti, feste rionali e carri